Usa, via le linee guida per studenti trans: le star attaccano Trump

Ellen Page (Getty Images)
1' di lettura

Da Ellen DeGeneres a Ellen Page: pioggia di commenti delle celebrità sulla decisione presa dal presidente degli Stati Uniti

Hollywood ancora contro Donald Trump. Dopo la cancellazione delle linee guida anti-discriminazione volute da Barack Obama, attori, musicisti, comici, autori e altre celebrità si sono riversate su Twitter per scagliarsi contro il presidente degli Stati Uniti. Le prime a reagire sono state Ellen DeGeneres ed Ellen Page. Lo riporta "Entertainment Weekly".

 

Il tweet di Ellen Page - "Dobbiamo proteggere i giovani trans e contrastare questa crudeltà che fa male ai nostri ragazzi". Page ha concluso il suo tweet con la menzione a Translifeline, organizzazione attiva per la prevenzione del suicidio nei giovani trans. Dopo la decisione di Trump, l'intera comunità LGBT ha accusato il presidente di aver rotto la promessa fatta in campagna elettorale, Trump aveva dichiarato che non sarebbe intervenuto in questo campo, e di violare in questo modo i diritti umani.

 

Il tweet di Ellen DeGeneres e Katy Perry - "Ho appena visto la notizia sulla rimozione della legge che proteggeva le persone trans. Questa non è politica. Questi sono diritti civili, e non va bene": ecco le parole di Ellen DeGeneres. A intervenire nella discussione anche Katy Perry. Dopo la sua esibizione con tanto di riferimenti anti-Trump e contro la premier inglese Theresa May durante i Brit Awards, la cantante di "Chained to the Rhythm" ha scritto: "Amici trans, se stasera state soffrendo, contattate Trevor Project e Translifeline. Uguaglianza per tutti! #ISTANDWITHGAVIN".

 

#Istandwithgavin - L'hashtag usato da Katy Perry fa riferimento al caso di Gavin Grimm, studente trans che ha portato la sua storia davanti alla Corte Suprema. La sua lotta gira attorno al diritto di usare il bagno degli uomini nella sua scuola. Laverne Cox ha acceso i riflettori sulla storia di Gavin durante l'ultima cerimonia dei Grammy Awards. Secondo l'American Civil Liberties Union, la sentenza sul caso Green potrebbe cambiare le vite di molte persone transgender.

 

Leggi tutto