Roger Waters svela il titolo del suo nuovo album

Roger Waters (Getty Images)
1' di lettura

Il disco, di cui non si conosce ancora la data d'uscita, si chiamerà "Is this the life we really want?". Ad accompagnare l'annuncio, un video teaser di presentazione del lavoro

 

L’attesa potrebbe finire presto: Roger Waters ha annunciato con un post sui social network, che il suo prossimo album si chiamerà "Is this the life we really want?” e che “arriverà presto”.

 

Il teaser – L’annuncio dell’arrivo di “Is this the life we really want?” è stato accompagnato da un breve video teaser, le cui note potrebbero essere un estratto del disco. Già qualche settimana fa, l’ex Pink Floyd aveva regalato ai fan un piccolo assaggio del suo ultimo lavoro postando su Instagram un video che lo vedeva impegnato in studio di registrazione con Nigel Godrich, già produttore dei Radiohead. Il precedente lavoro solista di Waters, “Amused to death” risale al 1992.

 

 

Gli impegni live – In attesa di poter ascoltare il suo nuovo lavoro, i fan di Waters potranno ammirarlo dal vivo: l'ex bassista dei Pink Floyd ha annunciato 40 date del suo tour “Us and them”, che prenderà ufficialmente il via il 26 maggio da Kansas City per concludersi il 28 ottobre a Vancouver. Sul palco Waters regalerà un mix di materiale inedito e brani risalenti al periodo con i Pink Floyd: “Con tutta probabilità, il 75% sarà dedicato al vecchio materiale e il 25% a quello nuovo, ma tutto sarà legato da un tema principale. Sarà spettacolare, come tutti i miei show” ha dichiarato il musicista a Rolling Stone.

 

Contro Trump  - Negli ultimi mesi l'artista britannico ha fatto parlare di sé per gli attacchi contro il neo presidente americano Donald Trump. Nel giorno dell’insediamento alla Casa Bianca, Roger Waters ha pubblicato sul proprio profilo Facebook un video live della sua performance di "Pigs (Three Different Ones)” a Città del Messico, durante la quale, alle sue spalle, scorrevano immagini e caricature del nuovo capo di Stato americano. In più occasioni l’ex Pink Floyd ha criticato la politica di Trump, in particolar modo la costruzione di un muro alla frontiera con il Messico.

Leggi tutto