Jack Nicholson torna sul set col remake di "Vi presento Toni Erdmann"

Jack Nicholson con il figlio Raymond durante una partita della squadra statunitense di basket dei Los Angeles Lakers (Getty Images)
1' di lettura

Secondo la rivista statunitense Variety, l’attore americano, quasi ottantenne, si appresta a tornare davanti alla macchina da presa. Manca dalle scene dal 2010

Non compare in un film dal 2010 e sembrava destinato alla pensione e invece, secondo la rivista statunitense Variety, Jack Nicholson tornerà presto sul grande schermo. Il film che lo avrebbe convinto a rimettersi davanti alla macchina da presa è il remake di “Vi presento Toni Erdmann”, la pellicola dalla regista tedesca Maren Ade, presentato in concorso a Cannes e candidato agli Oscar 2017 come miglior film straniero.

 

Il film – Secondo Variety la Paramount avrebbe acquistato i diritti della pellicola per farne un remake con protagonisti Jack Nicholson e Kristen Wiig, l’attrice di “Le amiche della sposa” nonché comica del Saturday Night Live . “Vi presento Toni Erdmann”, che ha già raccolto un grande successo di pubblico e critica, racconta con ironia la relazione movimentata tra un padre ancora giovanile con la passione per gli scherzi e una figlia in carriera ma infelice. Per il settimanale statunitense, che è considerato la "Bibbia del cinema", Nicholson si sarebbe innamorato della commedia tanto da essersi messo in moto in prima persona per produrne il remake insieme a Will Ferrell e Adam McKay. Ancora non si conoscono i nomi del regista e degli sceneggiatori, ma a quanto pare a breve potremmo apprezzare il tre volte premio Oscar nei panni di Toni Erdmann.

 

In pensione – Jack Nicholson compirà 80 anni il prossimo 22 aprile e, stando alle parole del suo amico Peter Fonda, protagonista con lui nel 1969 di “Easy Rider”, si stava preparando a una serena pensione. “Non vorrei parlare per lui, ma ormai Jack ha fatto tanto lavoro, sta bene finanziariamente ed è praticamente in pensione”, ha dichiarato Fonda nel gennaio 2017. A quanto pare, però, Nicholson è ancora animato dalla passione per la recitazione e tornerà nel tentativo di dare vita a un altro indimenticabile personaggio. Nella sua lunga carriera ha vestito i panni del protagonista in numerosi film di successo diretti da registi straordinari. Tra i più famosi: “Chinatown” di Roman Polanski nel 1974, “Professione: reporter” diretto da Michelangelo Antonioni nel 1975, nello stesso anno “Qualcuno volò sul nido del cuculo” di Miloš Forman e “Shining” di Stanley Kubrick del 1980.

Leggi tutto