Leonardo Di Caprio sarà Joe Petrosino in "The black hand"

Inserire immagine
Leonardo Di Caprio (Getty Images)

Nel suo prossimo film l’attore vestirà i panni del famoso agente italoamericano, impegnato nella lotta contro Cosa nostra a New York nei primi anni del '900

Dopo essere stato un cacciatore di pellicce assetato di vendetta in “The revenant", Leonardo Di Caprio torna sul grande schermo vestendo i panni del più famoso dei poliziotti italoamericani. L’attore sarà infatti protagonista di “The Black hand”, pellicola ispirata al romanzo di Stephan Talty nel quale vengono narrate le vicende di Joe Petrosino. Ossia l'agente - realmente esistito - noto anche come lo “Sherlock Holmes italiano”. Il film sarà prodotto dallo stesso Di Caprio con la sua Appian way production e verrà distribuito dalla Paramount.

 

Sulle tracce della malavita organizzata – “The Black hand” è ambientato nella New York del 1903, una città sconvolta dai crimini e delitti perpetrati dalle organizzazioni malavitose. Il poliziotto italiano naturalizzato statunitense Joe Petrosino si batte in prima linea contro il gruppo noto come “Black hand” (la “Mano nera”): le sue indagini lo conduranno a Palermo, città in cui sarà ucciso il 12 marzo 1909 per mano della mafia. E in particolare - con ogni probabilità - per ordine del boss Vito Cascio Ferro, arrestato poi negli anni '20 dal “Prefetto di ferro” Cesare Mori. “The Black hand” non è la prima opera di Talty ad approdare sul grande schermo: nel 2013 era toccato a “Captain Phillips”, romanzo incentrato sul dirottamento della nave mercantile statunitense Maersk Alabama per mano di quattro pirati somali. L’omonimo adattamento cinematografico, con Tom Hanks nei panni del protagonista, guadagnò numerosi riconoscimenti e sei candidature agli Oscar.

 

Un futuro ricco di progetti – Tanti i progetti in ballo per Di Caprio per i prossimi anni. L’attore americano comparirà infatti nel nuovo film di Clint Eastwood “The ballad of Richard Jewell”, storia di una guardia di sicurezza considerata eroe e poi accusata di essere complice di un attentato. Inoltre, il premio Oscar tornerà a collaborare per la sesta volta con Martin Scorsese in “The devil in the white city”, dove vestirà i panni del primo serial killer americano, e dovrebbe recitare anche in “The conquest”, film scritto da Mark L. Smith, già autore della sceneggiatura di “The revenant".

TAG: