Golden Globe, Meryl Streep attacca Trump. Lui: "Lacchè di Hillary"

1' di lettura

L'attrice ha ricordato di quando il presidente eletto ha imitato un giornalista disabile: "Mi ha spezzato il cuore". Il magnate ribatte su Twitter: "Non l'ho mai deriso"

Meryl Streep è una “Hillary lover”, un’“attrice sopravvalutata” e una “lacchè”. Donald Trump non ha digerito il discorso pronunciato durante i Golden Globe dalla vincitrice della statuetta per la carriera, che ha ricordato quando il presidente eletto dei Stati Uniti ha deriso un giornalista disabile durante un comizio.

 

Meryl Streep: “Mi ha spezzato il cuore” - “Se a Hollywood mandassimo via tutti quelli che non sono nati qui non ci resterebbe nulla da guardare se non il football e le arti marziali, che non sono propriamente arte”, ha detto Meryl Streep nel suo discorso di ringraziamento dal palco del Beverly Hilton Hotel con riferimento alle posizioni di Trump sull'immigrazione.
L’attrice non ha mai citato Trump, ma ha raccontato di quando il magnate durante la campagna elettorale imitò un giornalista disabile: “C’è stata un’interpretazione quest’anno che mi ha davvero scioccata, mi ha stretto il cuore in una morsa. Non perché sia stata bella, ma è stata molto efficace, ha fatto ridere il pubblico a cui parlava. È stato il momento in cui qualcuno, che ha chiesto di prendere il posto più rispettato del nostro Paese, ha voluto imitare un giornalista disabile. Mi ha spezzato il cuore, e non era neanche un film, era la vita vera”. E ha concluso: “La mancanza di rispetto invita alla mancanza di rispetto. Quando l'istinto ad umiliare, a bullizzare, viene da un uomo potente, entra nella vita di tutti perché è come dare il permesso di farlo”. 

 

Trump: “Non l’ho mai deriso” - Trump, in un’intervista al New York Times, dopo aver definito Meryl Streep una “Hillary lover” ha detto di non aver visto il discorso né la trasmissione della Nbc, ma ha aggiunto di "non essere rimasto sorpreso" di essere stato attaccato dalla “gente liberale del cinema”. Il presidente eletto ha negato di aver deriso il giornalista, ribadendolo anche su Twitter: “Meryl Streep, una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood, non mi conosce ma mi ha attaccato ieri sera ai Golden Globe. È una lacchè di Hillary che ha perso tutto. Per la centesima volta, non ho mai 'deriso' un giornalista disabile (non l'avrei mai fatto), l’ho solo mostrato “gongolante” quando ha totalmente cambiato una storia vecchia di sedici anni e l’ha scritta per screditarmi. Solo un altro media molto disonesto!”.

LA FOTOGALLERY

 

 

 

 

Leggi tutto