Florence, l'asteroide che "sfiorerà" la Terra la notte del 31 agosto

Un asteroide, immagine di repertorio (Getty Images)
2' di lettura

Con un diametro di circa 4400 metri, è il più grosso corpo celeste del genere mai avvicinatosi così tanto al nostro pianeta. Transiterà a una distanza di 7 milioni di km: si potrà avvistare con un telescopio, un binocolo o in streaming

È il più grande asteroide mai passato così “vicino” alla Terra: il suo nome è Florence e il 31 agosto raggiungerà il punto di minore distanza dal nostro pianeta. È l'ultimo appuntamento di un 2017 quantomai ricco di avvenimenti astronomici.

L'asteroide a distanza di sicurezza

Anche se il passaggio di un grosso asteroide vicino alla Terra è spesso il preludio di numerosi film catastrofici, Florence transiterà a un'ampia distanza di sicurezza: 7 milioni di km. In termini astronomici, comunque, è una distanza minima: basti pensare che il Sole dista dalla Terra oltre 149 milioni di km. Per seguire il passaggio dell'asteroide, classificato dalla Nasa fra gli oggetti "potenzialmente pericolosi", sarà possibile seguire lo streaming dal Virtual telescope project 2.0, a partire dalle 21,30; oppure munirsi di un piccolo telescopio o anche solo di un binocolo. Nel secondo caso, l'area da osservare si troverà nei pressi della costellazione dell'Acquario.

L'identikit di Florence

Scoperto nel marzo 1981 questo asteroide, delle dimensioni comprese fra i 4,3 e i 4,4 km di diametro, prende il nome dalla fondatrice dell'infermieristica moderna, la britannica Florence Nightingale, nata a Firenze nel 1820. Complessivamente, Florence è il quarto asteroide più grande fra quelli “potenzialmente pericolosi” secondo la Nasa. Generalmente difficile da osservare, grazie alla sua vicinanza la magnitudine (l'unità di misura della luminosità dei corpi celesti) raggiungerà quota 9. L'orbita di questo corpo celeste viene completata in circa 2 anni e 4 mesi; periodicamente l'asteroide si avvicina all'orbita terrestre, senza mai intersecarla. Su Florence, però, c'è ancora molto da scoprire. Secondo quanto afferma la nota della Nasa, l'avvicinamento di fine agosto “fornirà agli astronomi un'ottima opportunità di effettuare misure dettagliate sul grande asteroide vicino a Terra. In particolare, gli scienziati si aspettano di ottenere immagini di Florence ad alta risoluzione che potrebbero rivelare caratteristiche superficiali, con un grado di dettaglio di circa 10 metri”.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo