Saturno, dalla Nasa il nuovo video della sonda Cassini

Il pianeta Saturno è fra i più affascinanti, per via dei famosi anelli (La Presse)
2' di lettura

Prime immagini della missione spaziale che prevede 22 "tuffi" ravvicinati sul pianeta degli anelli

La Nasa ha diffuso le prime immagini del tuffo che la sonda Cassini ha compiuto lo scorso 26 aprile a pochi chilometri dall'atmosfera di Saturno. Il video, della durata di poche decine di secondi, mostra il tumulto della superficie del pianeta gassoso in bianco e nero.

Il video

Nel video, gli "occhi" della sonda Cassini hanno catturato alcuni fotogrammi in bianco e nero dell'atmosfera del pianeta Saturno, il sesto del sistema solare. Le immagini sono state catturate mentre la distanza della sonda dall'atmosfera del pianeta passava in picchiata dai 72.400 ai 6.700 chilometri.

Il video, spiega la Nasa attraverso una nota, comprende un'ora di riprese che ripercorrono lo spostamento della sonda verso Sud, dopo la partenza avvenuta dalla verticale vicina al Polo Nord del pianeta degli anelli. Visibile nei primi scatti, in particolare, la presenza di un vortice di forma esagonale. "Le immagini dal primo passaggio sono state ottime, ma siamo stati prudenti nelle calibrazioni della videocamera", dice Andrew Ingersoll, membro della squadra Cassini che si occupa delle immagini dalla base di Pasadena, in California. "Puntiamo a fare degli aggiornamenti alle nostre osservazioni per un'opportunità analoga il 28 giugno, e pensiamo che verranno fuori visuali ancora migliori". Per questo primo "tuffo" la risoluzione del filmato è stata di 810 metri per pixel.

 

I tuffi della sonda Cassini

Quello visibile nelle immagini è il primo dei 22 "tuffi" previsti per la sonda Cassini, prima che la sua missione si concluda con l'autodistruzione nell'atmosfera di Saturno. Lo scorso 2 maggio è stata compiuta anche la seconda immersione, le cui immagini non sono ancora state diffuse. Quello che porta il nome di Giovanni Domenico Cassini, famoso astronomo ligure, è un progetto congiunto di Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) ed Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Dopo il suo avvio nel 1997 e numerose scoperte importanti come l'esistenza di un oceano sotterraneo nella luna Encelado (che potrebbe ospitare la vita), Cassini terminerà le sue missioni il 16 settembre di quest'anno.



Leggi tutto