Scoperta sui topi la dieta che potrebbe frenare il cancro al seno

Lo studio è stato condotto dall'Istituto inglese di Cambridge per la Ricerca sul Cancro (Getty Images)
3' di lettura

Limitando l'assunzione di asparagina, un amminoacido contenuto in molti cibi, si potrebbe bloccare la diffusione delle metastasi. Lo dimostra uno studio di Cambridge condotto sui roditori. Dopo i test, si lavora a una sperimentazione clinica sugli esseri umani  

La risposta contro il tumore al seno potrebbe trovarsi a tavola. Secondo uno studio condotto dall'Istituto inglese di Cambridge per la Ricerca sul Cancro e pubblicato sulla rivista Nature, limitando l'assunzione di asparagina, un amminoacido contenuto in molti cibi, si potrebbe riuscire a frenare la diffusione delle metastasi dell'organismo.

Meno asparagina

I ricercatori britannici, guidati da Greg Hannon, hanno scoperto che limitando la quantità di asparagina contenuta nella dieta somministrata ai topi di laboratorio si riducevano notevolmente le metastasi. Al contrario, un'alimentazione ricca di questo amminoacido portava a un'espansione più rapida del cancro.

La lista degli alimenti

Tecnicamente l'asparagina, come detto è un amminoacido, vale a dire una delle componenti di cui sono fatte le proteine. Viene prodotta naturalmente dall'organismo, ma ne sono ricchi moltissimi alimenti come per esempio cereali, legumi, latticini, uova, pesce e pollame. Al contrario, la maggior parte della frutta e della verdura ne sono povere.

Sperimentazione sull'uomo

I ricercatori hanno scoperto che bloccando la produzione di asparagina e facendo seguire ai topi una dieta povera di questo amminoacido il tumore perderebbe la capacità di invadere l'organismo. Dopo il successo con lo studio sui roditori, i ricercatori stanno progettando una sperimentazione clinica sugli esseri umani. In una prima fase alcune persone in salute seguiranno una dieta povera di asparagina. Se ciò porterà a una diminuzione dei suoi livelli nell'organismo il passo successivo sarà quello di coinvolgere pazienti malati di cancro, che abbineranno l'alimentazione controllata alle altre terapie, come la chemioterapia.

Una possibile soluzione

Potrebbe essere questa dunque la chiave per curare uno dei tumori più temuti. Quello al seno è infatti una delle forme di cancro con il più alto tasso di mortalità. La maggior parte delle pazienti con cancro al seno non muore a causa del tumore primario, ma a causa del suo diffondersi a polmoni, cervello, ossa o altri organi. Per questo trovare il modo di fermare la diffusione delle metastasi sarebbe fondamentale per poter aumentare le possibilità di sopravvivenza.  

Leggi tutto
Prossimo articolo