Un po' di formaggio ogni giorno può far bene al cuore

Assumere 40 grammi di formaggio al giorno potrebbe far bene al nostro organismo: la scoperta in un nuovo studio (Getty Images)
3' di lettura

Uno studio pubblicato sull'European Journal of Nutrition mostra come consumarne piccole quantità ogni giorno metta al riparo dal rischio di sviluppare malattie cardiache e avere infarti

Una ricerca pubblicata su Nature nel 2016 aveva rivelato che i formaggi contenevano una sostanza - la spermidina - capace di proteggere l'organismo dall'ipertensione. Nel numero di dicembre dell'European Journal of Nutrition un nuovo studio confermerebbe i benefici dei formaggi sul cuore. I risultati di questa ricerca infatti dimostrano che chi consuma ogni giorno piccole quantità di formaggio rischia meno di avere infarti o malattie cardiache, rispetto a chi non mangia mai o solo raramente questi cibi.

Meno rischi per i consumatori abituali

I formaggi sono considerati da sempre un piccolo piacere proibito, dannoso per i livelli di colesterolo e la salute delle arterie, a causa dei grassi saturi in essi contenuti. Ma i prodotti lattiero-caseari, ora protetti in Italia con una rigida disciplina di etichettatura, contengono anche nutrienti ricchi di benefici, come calcio, proteine e probiotici. Gli autori dello studio, provenienti da Cina e Olanda, hanno combinato i dati di 15 studi che hanno osservato l'andamento della salute di 200.000 persone, ottenendo risultati che hanno messo in mostra qualcosa di inatteso rispetto alle credenze popolari. Le persone che consumano alti livelli di formaggio hanno il 14% di rischio in meno di sviluppare malattie coronariche e hanno il 10% in meno di possibilità di avere un infarto, rispetto alle persone che non mangiano o assumono formaggi solo raramente.

40 grammi al giorno

Come riporta Time, il dottor Allan Stewart, direttore del dipartimento di chirurgia aortica dell'Icahn School of Medicine at Mount Sinai Medical Center, fa notare che i risultati prendono in considerazione anche gli effetti all'estremità della curva. Infatti, chi ne consuma quantità eccessive rischia di compromettere la salute del proprio sistema cardiaco. La virtù sta nel mezzo: consumare 42,5 grammi al giorno garantisce al corpo di ricevere i benefici dell'alimento e di prevenire i rischi più temuti. Il dottor Stewart mette in guardia: questa quantità "non equivale a consumare una grande fetta di pizza al formaggio ogni giorno". Inoltre, sottolinea che lo studio non ha indagato il rapporto di causa effetto tra l'alimento e le malattie cardiovascolari, ma solo i benefici legati alla sua assunzione. "Il formaggio può avere molti probiotici che possono limitare gli stati infiammatori", sottolinea l'esperto. Contiene acido linoleico (CLA), un grasso insaturo che può aumentare i livelli di colesterolo buono (HDL) e diminuire quelli di colesterolo cattivo (LDL). Lo studio non vuole incoraggiare le persone a mangiare forzatamente questi 40 grammi di formaggio ogni giorno, ma vuole solo riconciliarci con l'idea che un po' di formaggio su un pezzo di pane non sia un boccone mortale.

Leggi tutto
Prossimo articolo