M5S, Dario Violi è il candidato presidente in Lombardia

Luigi Di Maio con Dario Violi
3' di lettura

Bresciano, 32 anni, laureato in Scienze Politiche, consigliere regionale uscente, ha vinto le Regionarie online con 793 voti. “È un'emozione incredibile, vinceremo questa sfida”, ha detto l’aspirante governatore

Dario Violi è il candidato del Movimento 5 Stelle per la poltrona di governatore della Regione Lombardia. Il suo nome è stato annunciato da Luigi Di Maio dal palco dei Magazzini Generali, a Milano. Violi, consigliere regionale uscente, ha vinto le Regionarie online del M5S con 793 voti, sette in più rispetto al secondo arrivato (il deputato Massimo De Rosa). Alla votazione hanno partecipato 4.286 iscritti al Movimento.

Il primo commento

“È un'emozione incredibile – ha detto Violi dopo la proclamazione –. Vinceremo questa sfida insieme, con il lavoro di tutti: portavoce e attivisti. Gli altri pensano solo alle alleanze e alle poltrone, noi parliamo dei problemi dei cittadini e li vogliamo risolvere". "I sondaggi  – ha aggiunto – ci danno intorno al 20 per cento. Io sono convinto che, vista la mancanza di differenze di proposte tra centrosinistra e centrodestra, se uno vuole scegliere davvero per il proprio futuro, per qualcosa di diverso, non può fare a meno di scegliere noi”. Alle elezioni del prossimo anno Violi dovrà vedersela con Roberto Maroni, presidente uscente e candidato del centrodestra, e con Giorgio Gori, sindaco di Bergamo in corsa col centrosinistra. “Maroni – ha detto Violi – ha deciso di continuare la strada intrapresa da Formigoni, arresti compresi, e Giorgio Gori ne elogia l'operato. Quando dico che noi siamo l'unica alternativa per i lombardi per un futuro differente, dico la verità, dico quello che è evidente a tutti”.

Chi è

Dario Violi, 32 anni, sposato e padre di due figli, è laureato in Scienze politiche. Sul suo profilo sul sito del M5S si legge che è “nato e cresciuto a Costa Volpino”, in provincia di Bergamo, e che “fin dall’adolescenza mi sono interessato delle questioni politiche del nostro Paese e sono stato attivo sul territorio bergamasco partecipando a diversi progetti promossi dall’oratorio di Costa Volpino, dalla Comunità Don Milani di Sorisole e dalla Caritas di Darfo”. Poi Violi si è trasferito a Pavia per l’università. Ha approfondito gli studi, racconta, anche a Cardiff e a Buenos Aires. Nel 2009 è tornato in Italia e si è trasferito a Bergamo. Qui, continua la biografia sul sito del M5S, “ho iniziato a lavorare come dipendente nell’ambito della formazione professionale e degli incentivi alle imprese, ruolo che mi ha permesso di comprendere il disagio che le piccole e medie imprese vivono quotidianamente a causa della cattiva gestione della Nostra Regione. Ho così maturato la volontà di impegnarmi attivamente”. Nel giugno 2011 è entrato a far parte del Movimento 5 Stelle di Bergamo. Alle elezioni del 24-25 febbraio 2013 è stato eletto nel Consiglio della Regione Lombardia.

Leggi tutto
Prossimo articolo