Gentiloni: dal G7 arrivi un messaggio forte contro il terrorismo

2' di lettura

Il presidente del Consiglio conferma che non ci sono italiani coinvolti nell'attentato di Manchester: “Accade in una giornata particolare in Italia, perché ricordiamo i 25 anni dalla strage di Capaci”

"Lavoriamo in queste ore perché dal G7 di Taormina arrivi un messaggio il più possibile forte di impegno straordinario comune contro il terrorismo: abbiamo l'occasione per ribadire insieme a Taormina che la vigliaccheria di chi spezza le vite di giovani ragazzi non avrà la meglio sulla nostra libertà". Lo dichiara il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni dopo l'attacco di Manchester  (IL PANICO E LE URLA: FOTO - LE TESTIMONIANZE). Un attacco, ha spiegato Gentiloni, che "accade in una giornata particolare in Italia, perché ricordiamo i 25 anni di una strage di mafia, la strage di Capaci, nella quale furono uccisi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro". Dal presidente del Consiglio anche la conferma che al momento non risultano connazionali coinvolti.

Solidarietà al popolo britannico

 

"Agli italiani – ha aggiunto il premier – assicuro l'impegno l'impegno totale delle forze di sicurezza. Al Viminale si riunirà il comitato di analisi strategica antiterrorismo. Sapete di poter contare sulla dedizione e la professionalità dei nostri apparati per assicurare lo svolgimento degli eventi internazionali certo, ma anche per presidiare il territorio e ridurre i rischi che dobbiamo tutti fronteggiare".

Territorio nazionale è presidiato

Minniti: "Attenzione rimane altissima"

Dopo l’attentato a Manchester il ministro dell'Interno, Marco Minniti ha convocato d’urgenza il Comitato di analisi strategica antiterrorismo. Alla riunione hanno partecipato anche esponenti dei servizi segreti britannici. Minniti ha chiesto di "tenere elevato il livello di vigilanza, rafforzando le misure di sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti più a rischio, nonché verso i luoghi che registrano particolare affluenza e aggregazione di persone". Massima allerta dunque ai grandi eventi in programma nei prossimi giorni a Roma: il concerto Mtv Awards sabato sera a piazza del Popolo; domenica Roma-Genova all'Olimpico; le cerimonie del 2 giugno e un evento per la Pentecoste al Circo Massimo a cui parteciperà il Papa.

Leggi tutto