Ecco Campo progressista, Pisapia: "Vogliamo riunire il Centrosinistra"

1' di lettura

A Roma presentata la nuova iniziativa politica dell'ex sindaco di Milano: "Un soggetto plurale aperto, largo, per chi vuole passare dalle parole ai fatti". E su Renzi dice: "Non ho avversari politici". Boldrini: "Sinistra deve dialogare"

"Campo progressista vuole riunire il centrosinistra ed è un soggetto plurale a disposizione di tutti coloro che credono in un centrosinistra aperto, largo". Così Giuliano Pisapia indica gli obiettivi dell'iniziativa politica che oggi tiene a battesimo a Roma.

 

Pisapia: “Centrosinistra passi dalle parole ai fatti” – Campo progressista vuole essere un progetto aperto al civismo - dice Pisapia - all'ambientalismo, a chi crede nel dialogo interculturale e religioso. Ma soprattutto a chi vuole passare dalle parole ai fatti". Pisapia sottolinea come esistano già "decine di migliaia di esperienze amministrative e realtà locali a cui vogliamo offrire una casa per lavorare insieme".

 

“Renzi? Non ho avversari politici” - A chi gli chiede di Renzi e degli eventuali competitors, Giuliano Pisapia replica: "Io non ho nessun avversario, lavoro per conto mio", risponde l'ex sindaco di Milano.

 

Ad aprire la kermesse Luca Zingaretti - "Le soluzioni non si trovano scritte in un libro né verranno da un leader che ci spiega tutto. Abbiamo bisogno di un popolo e di leader che tengano insieme pluralismo e unità". Cosi' il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, aprendo l'iniziativa organizzata da Giuliano Pisapia a Roma; per battezzare ufficialmente "Campo progressista". "La vostra è una sfida grandissima - prosegue - e ci vuole coraggio".

 

Boldrini: "La sinistra deve riuscire a dialogare" -  "Io penso vada fatta una cosa molto semplice - ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, presente alla manifestazione -  tutto il campo della sinistra deve riuscire a dialogare perché al di là dei personalismi sui temi c'è molto in comune".

 

 

Leggi tutto