Melbourne, Isis rivendica attacco. Polizia: è terrorismo

1' di lettura

Un uomo ha preso in ostaggio una donna e ha ferito a morte un uomo: è stato poi ucciso dagli agenti speciali

L'Isis ha colpito ancora, questa volta in Australia, dove un attentatore ha sparato a un uomo e ha preso in ostaggio una donna in un condominio nel distretto di Brighton a Melbourne. La donna è stata poi liberata dalla polizia: feriti tre agenti e ucciso l'attentatore.

Terrorista già giudicato e assolto nel 2010

Il terrorista è stato identificato come Yacqub Khayre, rifugiato di origine somala di 29 anni già giudicato, e assolto, nel 2010 dall'accusa di aver pianificato con un complice un attacco suicida ad una base militare di Sydney. Altre tre persone erano state condannate per lo stesso fatto, allora scongiurato dalla polizia prima che il piano potesse essere messo in pratica. Khayre era stato rilasciato sulla parola nel novembre scorso dalla prigione dove era detenuto per provocato incendio e crimini violenti non legati all'estremismo. In un primo momento anche l'attacco di Melbourne non sembrava di matrice terrorista, ma poi l'Isis ha rivendicato l'azione, definendo Khayre 'un nostro soldato'.

Data ultima modifica 06 giugno 2017 ore 07:41

Leggi tutto