Ok dell’Onu a nuove sanzioni contro Pyongyang. Usa: "Minaccia chiara"

2' di lettura

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità nuovi provvedimenti contro la Corea del Nord. Anche l’Italia plaude all’iniziativa: “Messaggio di unità e determinazione”

Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha approvato all'unanimità una risoluzione che inserisce nella lista nera nuovi individui e figure giuridiche della Corea del Nord Corea dopo gli ultimi lanci di missili balistici, a cui viene applicato il blocco totale dei beni e il divieto di viaggio.
Le sanzioni vengono estese a quattro nuove entità, tra cui la Koryo Bank e la Strategic Rocket Force dell'esercito di Pyongyang, oltre a 14 soggetti tra cui Cho Il U, ritenuto il capo dello spionaggio all'estero del regime di Kim Jong Un.

Mattis: minaccia chiara e attuale

La Corea del Nord sta accelerando la sua spinta per ottenere un missile nucleare capace di minacciare gli Stati Uniti e le altre nazioni, e gli Usa considerano questa "una minaccia chiara e attuale", ha affermato il segretario alla Difesa americano Jim Mattis.

Italia plaude a nuove sanzioni

Anche l’Italia plaude alle nuove sanzioni. L'ambasciatore Sebastiano Cardi, rappresentante permanente al Palazzo di Vetro, ha commentato così la mossa: "Il Consiglio di Sicurezza Onu ha inviato un altro messaggio di unità e determinazione contro le ripetute provocazioni della Corea del Nord, che costituiscono una flagrante violazione del diritto internazionale e una grave minaccia alla pace e alla sicurezza regionali e internazionali".

Leggi tutto