Attacco in night club a Istanbul, almeno 39 morti. DIRETTA

1' di lettura

L’attentato è avvenuto in una discoteca frequentata dall'alta società e da turisti. Tra le vittime ci sarebbero anche cittadini stranieri, mentre i feriti sono 69. L'attentatore è ancora in fuga

E' di almeno 39 morti e circa 60 feriti il bilancio di un attacco avvenuto nella notte di Capodanno al Reina, una famosa discoteca nella parte occidentale di Istanbul. Secondo il ministro dell'Interni turco Süleyman Soylu tra le vittime ci sarebbero anche cittadini stranieri. L'attacco sarebbe avvenuto verso l'1:30 ora locale (le 23:30 in Italia). (FOTO - I SITI INTERNAZIONALI)


Attentatore in fuga - Soylu ha fatto sapere che l'attentatore è ancora in fuga e ha affermato che il killer avrebbe agito da solo. Secondo alcune testimonianze riportate dai media però gli attentatori potrebbero essere più di uno.


Tutti gli aggiornamenti su Sky TG24

 

 


Attentato terroristico -
 Secondo una prima ricostruzione, riportata dal governatore della città Vasip Sahin, l'attentatore, armato con un'arma a canna lunga, ha ucciso un poliziotto e un civile prima di entrare all'interno del locale, all'interno del quale si trovavano circa 600 persone che festeggiavano il Capodanno. Secondo alcune testimonianze l'attacco avrebbe causato una fuga di massa, con persone travolte dalla ressa, mentre in molti si sarebbero buttati nel Bosforo in cerca di riparo. 


Il luogo dell’attacco -
Il locale colpito è il “Reina”, un night molto frequentato del quartiere di Ortakoy, nel distretto di Besiktas. Al momento dell'attacco ci sarebbero state centinaia di persone al suo interno. Il locale, uno dei più importani della città, viene indicato come uno dei più eleganti frequentato in prevalenza dall'alta società e da turisti. 


Il Liveblog:

Data ultima modifica 01 gennaio 2017 ore 06:48

Leggi tutto