Nuova aggressione di una baby gang nel Napoletano: assaliti 2 studenti

2' di lettura

L’episodio sarebbe avvenuto nella sera del 13 gennaio nella villa comunale di Pomigliano d’Arco, a pochi chilometri dal capoluogo campano. I due sarebbero stati colpiti con catene per poi essere derubati di uno smartphone. Arrestato un 15enne e bloccato un 13enne

Due studenti di 14 e 15 anni sarebbero stati aggrediti da una baby gang composta da 10 persone ieri sera, 13 gennaio, nella villa comunale di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli. I due ragazzi, secondo una prima ricostruzione, sarebbero stati circondati, picchiati con catene e derubati di un telefonino. Le vittime sono state poi soccorse all’ospedale di Nola, dove sono state medicate e dimesse: entrambi hanno riportato contusioni al volto e all'addome.

Un arrestato. Si cercano componenti della baby gang

Dopo aver subito l’aggressione, i due ragazzi di 14 e 15 anni  si sono rivolti ai carabinieri di Castello di Cisterna, che hanno identificato ed arrestato per rapina un 15enne incensurato e bloccato un minore di 13 anni, non imputabile. Il primo, secondo quanto si apprende, era ancora in possesso di una catena con cui avrebbe minacciato e picchiato i due studenti. Sono in corso le indagini per identificare altri presunti componenti della baby gang.

Clima di preoccupazione a Napoli

L'episodio di Pomigliano d’Arco si inserisce in un clima di forte preoccupazione nel Napoletano per le azioni violente delle baby gang. L’ultimo caso è stato quello verificatosi a Chiaiano ai danni di un 15enne, un’aggressione che ha provocato la reazione da parte della città, che ha sfilato nella cosiddetta marcia degli ombrelli.

Leggi tutto
Prossimo articolo