Nuova perturbazione su Italia: termometri giù, neve in pianura al Nord

Foto d'archivio
2' di lettura

Ancora anticipi d’inverno sul nostro Paese. Il maltempo porta pioggia al Centro e al Sud, da giovedì abbassamento delle temperature e, tra venerdì e sabato, nevicate anche a bassa quota soprattutto in Piemonte, bassa Lombardia, Emilia occidentale. LE PREVISIONI METEO

È arrivata sull’Italia una nuova perturbazione, la sesta di novembre. Se oggi porta soprattutto pioggia al Centro e al Sud, da giovedì provocherà un nuovo abbassamento delle temperature e, tra venerdì e sabato, neve fino in pianura al Nord (LE PREVISIONI).

Attesa neve a quote basse

La neve in pianura, in particolare, potrebbe interessare Piemonte, bassa Lombardia ed Emilia occidentale. Nevica, intanto, in tutto il Trentino. I primi fiocchi sono caduti anche sul capoluogo e nel fondovalle. Più intense le precipitazioni nevose in quota. Giovedì è previsto un miglioramento meteo, mentre venerdì sono attese altre nevicate e anche qui potrebbero cadere fino a quote basse. Con l'arrivo della neve, l'inizio della stagione sciistica è anticipata: da sabato 2 dicembre saranno aperti i più importanti impianti, in attesa del previsto boom di arrivi dei turisti per il fine settimana dell’Immacolata.

La nuova perturbazione

La nuova perturbazione atlantica, anticipo d'inverno sul nostro Paese, sta portando precipitazioni diffuse sulle regioni centrali. Il maltempo dovrebbe intensificarsi nel corso della giornata ed estendersi anche alla Campania e al resto del Sud. Previste anche forti raffiche di vento e possibili mareggiate, soprattutto in Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata. Le regioni più colpite dalla pioggia, invece, dovrebbero essere Umbria, Lazio (specie il settore meridionale), Molise e Abruzzo (specie il settore occidentale). La Protezione civile ha valutato allerta gialla su Lazio, Umbria, Molise, buona parte della Toscana e alcuni settori di Puglia e Abruzzo.

Leggi tutto
Prossimo articolo