"Città sicure", 3 giorni di blitz polizia in tutta Italia: 50 arresti

Oltre 3.600 gli agenti impegnati nell'operazione "Città sicure" (Getty Images)
3' di lettura

L'operazione, eseguita tra 7 e 9 agosto, ha coinvolto 13 città vedendo impiegati migliaia di agenti: oltre agli arresti, il bilancio ha fatto segnare anche 138 denunce per reati di vario tipo

Controlli e posti di blocco, in particolare contro i furti in casa, sono stati eseguiti dalla polizia in tredici città italiane, da nord a sud, tra lunedì 7 e mercoledì 9 agosto. L'operazione, denominata "Città Sicure", ha visto impegnati migliaia di agenti e ha portato all'arresto per vari reati di 50 persone e alla denuncia di altre 138.

Il bilancio dell'operazione

"Città sicure" (da non confondersi con "Strade sicure", altra iniziativa della polizia di Stato il cui bilancio è stato presentato una settimana fa), definita un'operazione ad "alto impatto", è stata coordinata dal Servizio Controllo del territorio della Direzione centrale anticrimine per contrastare i furti in casa in un periodo come quello che precede il Ferragosto in cui le città sono semivuote: 1.695 gli equipaggi impegnati, per un totale di 3.658 poliziotti che hanno effettuato 1.294 posti di controllo verificando ben 12.787 persone. Grazie alla tecnologia Mercurio che permette la lettura automatizzata delle targhe, montata sulle vetture della polizia, sono state controllate quasi 56mila macchine (55.997): 16, prive di copertura assicurativa, sono state sequestrate, mentre una decina di auto rubate sono state restituite ai legittimi proprietari.  

Le città interessate dall'operazione

Tra le città coinvolte nell'operazione ci sono Milano, Torino, Genova, Brescia, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Cosenza, Palermo e Catania. Qui le squadre mobili e le volanti delle tredici Questure interessate hanno collaborato con gli equipaggi dei reparti Prevenzione Crimine e gli uomini della Polizia Scientifica, che si sono occupati della rilevazione delle impronte digitali e delle tracce biologiche.

Arresti, denunce e sequestri

I risultati operativi sono stati definiti "interessanti" dalla polizia di Stato. Cinquanta persone sono state arrestate, 26 per reati contro il patrimonio e le altre per lo più per questioni legate agli stupefacenti (con il sequestro di oltre mille grammi tra hashish e marijuana). Delle 138 denunce, 34 sono scattate per reati predatori. Inoltre, è stato sequestrato diverso materiale tra cui arnesi per lo scasso, coltelli e telefoni cellulari.

Esempi di intervento, da Napoli a Padova

A Napoli, in un'auto rubata è stato trovato persino un caricatore con otto cartucce. A Bari, sventato in flagranza un furto in un'abitazione del quartiere di Madonella. A Cosenza è stato arrestato un pregiudicato di 46 anni che aveva rapinato una donna scaraventandola a terra e trascinandola con forza. A Padova, infine, è stato fermato dopo un inseguimento nelle campagne un 21enne di origini moldave per il reato di ricettazione e il furto di due auto.

Leggi tutto
Prossimo articolo