Taurianova, si finge invalido per evitare il carcere: arrestato

Una volante della polizia (Getty Images)
2' di lettura

Nel centro del Reggino, un pregiudicato di 74 anni ai domiciliari è stato inchiodato dai pedinamenti degli agenti di polizia

Ha cercato di evitare il carcere fingendosi invalido, ma un'indagine a suo carico è riuscita a scoprire il raggiro e a ricondurlo dietro le sbarre. È quanto accaduto a Taurianova (Rc), dove un uomo di 74 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Gioia Tauro in base a un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di sorveglianza di Reggio Calabria.

Le indagini della polizia

Il pregiudicato, già noto agli inquirenti per reati contro il patrimonio e associazione a delinquere, in passato era già stato più volte denunciato e arrestato per trasgressioni agli obblighi e ai divieti a cui era sottoposto. A smascherare la sua finta invalidità è stata la polizia. L'uomo, che puntava ad avere gli arresti domiciliari per motivi di salute che avrebbero reso la sua pena incompatibile con il carcere, è stato pedinato e scoperto dagli agenti.

La scoperta del raggiro

Il 74enne, secondo quanto rivelato dagli inquirenti, si "comportava" da disabile solo negli uffici del commissariato o quando veniva sottoposto a controlli domiciliari, zoppicando vistosamente e deambulando con le stampelle sottobraccio. I pedinamenti degli agenti hanno permesso di rilevare come lontano da occhi indiscreti, l'incedere dell'uomo si faceva invece sicuro e senza necessità di ausili. Dopo la pronuncia del tribunale di sorveglianza di Reggio Calabria, l'uomo è stato trasferito al carcere di Palmi.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo