Nuotatore morto in palestra, s'indaga per omicidio colposo

2' di lettura

La Procura di Modena ha aperto un'inchiesta sul decesso del 24enne Mattia Dall'Aglio. Nel fascicolo spuntano i primi nomi

La Procura di Modena ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo in seguito alla morte del nuotatore Mattia Dall'Aglio. Il 24enne, nato a Montecchio Emilia (Reggio Emilia), secondo una prima ricostruzione ha accusato un malore, domenica pomeriggio, mentre si stava allenando in palestra a Modena. I sanitari del 118, intervenuti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Nel fascicolo, aperto come atto di garanzia per consentire tutte le verifiche del caso, ci sarebbero una o più persone indagate.

Il procuratore capo di Modena: "Invieremo avvisi di garanzia"

"L'ipotesi per cui lavoriamo - ha detto il procuratore capo di Modena, Lucia Musti - è l'omicidio colposo. Ovviamente daremo anche degli avvisi di garanzia a uno o più indagati". Questo perche' si tratta di "un atto garantito, un'autopsia che sara' fatta con ogni accertamento possibile anche sui liquidi biologici". Verifiche mirate ad accertare non solo lo stato di salute del 24enne ma anche l'eventuale assunzione di farmaci di qualunque natura che potrebbero, sempre in ipotesi, aver causato una situazione di pericolo.

 

Procura: "Morte sospetta data la sua giovane età"


Leggi anche:
  • I giorni da bollino rosso: come sarà il traffico nei weekend d'agosto
  • Oscurata a metà, le foto spettacolari dell'eclissi di Luna
  • Caldo al Centro-Sud fino a giovedì, poi arriva un po' di fresco
  • I fan dei Linkin Park cantano per Chester Bennington
  • Scuola, diploma in 4 anni: via libera alla sperimentazione dal 2018
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo