Napoli, Maradona riceverà la cittadinanza onoraria

Napoli si prepara ad accogliere Maradona
2' di lettura

Via libera della Prefettura alla cerimonia che si terrà il prossimo 5 luglio in piazza del Plebiscito. Parteciperannoo circa 30mila persone. Misure eccezionali per prevenire episodi come quelli di piazza San Carlo a Torino

Diego Armando Maradona riceverà il prossimo 5 luglio la cittadinanza onoraria di Napoli. La cerimonia si svolgerà in piazza del Plebiscito nel capoluogo campano. Previsti circa 30mila spettatori per un evento blindato, anche alla luce dei recenti incidenti accaduti in piazza San Carlo a Torino.

Livelli di sicurezza alti

Per la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria a Diego Armando Maradona tutto è stato definito nel dettaglio. La capienza è stata decisa al termina di una riunione della Commissione per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la Prefettura di Napoli. Durante l’incontro il Comune, rappresentato dall’assessore allo sport Ciro Borriello, ha presentato il proprio progetto per la gestione dell’evento. Prevista la divisione di piazza del Plebiscito secondo criteri che eviteranno eccessivi affollamenti al centro dell’emiciclo. Per stabilire il numero di persone massimo che la piazza potrà accogliere è stato fissato il criterio di due persone per ogni metro quadro disponibile. Il palcoscenico per la cerimonia sarà allestito a ridosso della Basilica di San Francesco di Paola, mentre l’accesso alla piazza sarà rigorosamente controllato con due punti di prefiltraggio: uno dal lato di piazza Trieste e Trento e uno dal lato di via Cesario Console. Sarà il sindaco di Napoli in persona, Luigi De Magistris, a consegnare la cittadinanza onoraria a Maradona.

La storia di Maradona a Napoli

Maradona riceverà la cittadinanza onoraria di Napoli in un giorno non casuale. Il 5 luglio del 1984, infatti, il "Pibe de oro" metteva per la prima volta piede sul prato dello Stadio San Paolo, in occasione della presentazione ufficiale ai tifosi del Napoli Calcio, di fronte a oltre 70mila spettatori. Maradona ha vestito la maglia azzurra per sette anni, dal 1984 al 1991, conquistando due Scudetti, una Coppa Uefa, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana. Per due volte fu sospeso dal calcio giocato, nel 1991 e nel 1994. La prima volta, a causa della positività alla cocaina, segnò anche la fine della sua avventura a Napoli; mentre la seconda fu trovato positivo all’anti-doping durante i Mondiali di calcio del 1994 negli Stati Uniti. Con la Nazionale argentina Maradona è diventato campione del mondo nel 1986 in Messico.

Leggi tutto