Mestre, uccisi un uomo e una donna: presunto assassino si costituisce

1' di lettura

Duplice omicidio in provincia di Venezia: il presunto autore si è consegnato in stato confusionale alla polizia. Avrebbe cercato di drogare le vittime prima di ucciderle. Secondo le prime ricostruzioni il gesto sarebbe stato causato da motivi passionali

Duplice omicidio a Mestre: una donna di nazionalità straniera e un uomo italiano sono stati uccisi nella notte in un'abitazione alla periferia della città veneta. L’assassino si è consegnato alla polizia, senza opporre resistenza e in stato confusionale. 

Avrebbe cercato di drogare le vittime

Secondo una prima ricostruzione, l'assassino prima avrebbe cercato di drogare le due vittime e poi le avrebbe colpite con violenza, accanendosi in particolare sull'uomo. Gli investigatori stanno cercando di capire la causa scatenante e il movente del gesto. All'origine potrebbero esserci motivi 'passionali'. Il presunto omicida, italiano, abitava nell'appartamento dove è avvenuta la tragedia, al primo piano di un edificio a quattro piani, in via Abruzzo. L'uomo, che potrebbe essersi invaghito della donna, avrebbe invitato ieri sera a cena la coppia, una donna russa e un italiano. Dopo cena avrebbe cercato di narcotizzarli e poi sarebbe scattata la furia omicida. Nessuno nel condominio si sarebbe accorto di nulla. Un residente ha descritto il presunto omicida come una persona tranquilla. Sul luogo del duplice omicidio sono al lavoro la squadra mobile e la scientifica della polizia di Stato. 

 

 

Leggi tutto