Garlasco, Stasi presenta ricorso straordinario in Cassazione

Alberto Stasi in una foto d'archivio
1' di lettura

Nell'atto, si parla di "errore di fatto" per una "svista" da parte della Suprema Corte che non si sarebbe accorta che nell'appello bis non erano stati sentiti alcuni testi. Il caso verrà discusso il prossimo 27 giugno

La difesa di Alberto Stasi ha presentato un riscorso straordinario in Cassazione contro la sentenza di condanna definitiva a 16 anni di carcere del giovane, accusato dell'omicidio della sua fidanzata Chiara Poggi, avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007. Nell'atto, firmato dallo stesso Stasi lo scorso 3 dicembre, si parla di "errore di fatto" per una "svista" da parte della Suprema Corte che non si è accorta che nell'appello bis non erano stati sentiti alcuni testi. Il caso verrà discusso il prossimo 27 giugno.

Due mesi fa il gip di Pavia ha archiviato l’inchiesta a carico di Andrea Sempio, indagato per l'omicidio di Chiara Poggi in seguito a delle indagini difensive condotte dai legali di Stasi, che chiedevano la revisione del processo a carico del loro assistito.

L'omicidio di Chiara Poggi nel 2007, le indagini sul suo fidanzato, le prime due assoluzioni, la condanna nell'appello bis e infine la decisione della Corte Suprema

Leggi tutto