Incidente ferroviario a Bressanone: due operai morti, tre feriti

3' di lettura

Lo scontro, avvenuto ieri sera sulla Bolzano Brennero, forse causato dal malfunzionamento di una rincalzatrice ferroviaria partita da sola con 1500 tonnellate di traversine a bordo

È di due morti e tre feriti gravi il bilancio di un incidente avvenuto la scorsa notte lungo la linea ferroviaria del Brennero. La tragedia si è consumata in seguito allo scontro fra due convogli che stavano effettuando dei lavori di manutenzione programmata nei pressi della stazione di Bressanone, in Alto Adige (le foto).

La collisione

Secondo la ricostruzione, l'incidente sarebbe stato provocato dal malfunzionamento di una rincalzatrice ferroviaria che, durante una serie di lavori lungo una massiciata, si sarebbe messa in marcia autonomamente percorrendo oltre due chilometri fuori controllo prima di schiantarsi violentemente contro una profilatrice al lavoro su un altro tratto di ferrovia. Il violento impatto fra i due grossi mezzi ne avrebbe provocato il deragliamento e la successiva esplosione. A rendere lo scontro ancora più distruttivo le 1500 tonnellate di traversine di cemento che la rincalzatrice stata trasportando. Non c'è stato niente da fare per due operai, di 52 e 42 annim che sono morti sul colpo in seguito allo scontro fra i due convogli. Altri tre colleghi sono rimasti gravemente feriti e trasportati d'urgenza nei vicini ospedali di Bressanone e Bolzano. Dopo l'esplosione, sul luogo dell'incidente, la frazione di Varna, non distante dall'ospedale di Bressanone e negli immediati pressi dell'autostrada A22, sono tempestivamente arrivati oltre cinquanta soccorritori tra Vigili del fuoco, personale sanitario del 118 di Bressanone e Vipiteno, uomini dei Carabinieri e della Polizia ferroviaria.

Aperta un'inchiesta

Dopo la conclusione degli interventi di soccorso, il tratto ferroviario è stato posto sotto sequestro per permettere lo svolgimento delle indagini. La magistratura e Rfi, gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale, hanno infatti comunicato l'apertura di un'inchiesta per chiarire le dinamiche dell'accaduto. Intanto la circolazione dei treni lungo l'asse del Brennero è stata interrotta in entrambi i sensi di marcia nel tratto compreso tra Fortezza e Bressanone, per permettere di eseguire i lavori di sgombero delle macerie. Per garantire la circolazione è stato attivato un servizio sostitutivo con autobus tra il Brennero e Bolzano.

Kompatscher: "Nostro primo pensiero a famigliari"

"Il nostro primo pensiero in questo momento va alle vittime e ai loro familiari, l'amministrazione provinciale sta lavorando a stretto contatto con Rfi per chiarire cause e dinamiche dell'incidente" hanno dichiarato il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher e l'assessore alla mobilità Florian Mussner commentano lo scontro avvenuto questa notte a Bressanone, lungo la linea ferroviaria del Brennero, e che è costato la vita a due persone. "Siamo estremamente addolorati per l'incidente - aggiunge l'assessore alla mobilità Mussner - avvenuto di notte a causa del fatto che per ammodernare e adeguare i binari tanti lavoratori concentrano i loro sforzi proprio in queste ore. In un'occasione tragica come questa, ci tengo a sottolineare il grande lavoro che queste persone svolgono per fare in modo che durante il giorno il traffico ferroviario possa scorrere in maniera regolare, senza intralciare gli spostamenti dei viaggiatori e dei pendolari che quotidianamente utilizzano il treno". 

Leggi tutto