Napoli, blitz anti-droga contro la Camorra: 86 arresti

1' di lettura

I carabinieri hanno eseguito decine di misure cautelari nel Rione Traiano, roccaforte del clan Puccinelli. Nella piazza di spaccio i militari hanno scoperto check point e vedette armate

Un maxi-blitz dei Carabinieri di Napoli, coordinati dalla Dda, ha portato all’arresto di 86 persone nel Rione Traiano. Le misure cautelari sono state eseguite con le accuse di associazione finalizzata al traffico e spaccio al dettaglio di droga aggravati dal metodo mafioso. Gli arrestati sono ritenuti appartenenti al clan Puccinelli, egemone nel rione considerato loro roccaforte. 

 

Sgominata una potente piazza di spaccio - Secondo le indagini, nuclei familiari confezionavano e vendevano cocaina, hashish, marijuana in bunker video-sorvegliati e blindati realizzati abusivamente nei sottoscala delle case popolari. I militari hanno scoperto vere e proprie piazze di spaccio a cielo aperto, controllate da giovani vedette incappucciate e armate, pronte ad allertare gli "spacciatori turnisti" dell'arrivo dei Carabinieri con parole in codice urlate dai tetti dei palazzi. 

 

Le vie di accesso al Rione Traiano erano presidiate da "check point" per individuare e guidare gli acquirenti alla più vicina piazza di spaccio. Le 86 misure cautelari hanno consentito di azzerare un'organizzazione criminale che si era resa protagonista di svariate azioni di fuoco e di danneggiamenti per mantenere il monopolio del narcotraffico nell'area.

 

Operazione anti-droga anche in Calabria - Un’altra operazione della Dda in Calabria ha invece portato all’arresto di 47 persone affiliate a una cosca di ‘ndrangheta. I carabinieri di Catanzaro e Lamezia Terme hanno sgominato un'organizzazione di trafficanti di droga. I presunti componenti risultano affiliati alla cosca di 'ndrangheta dei Cerra-Torcasio-Gualtieri, attiva nella Piana di Lamezia Terme. Le persone coinvolte nell'operazione sono accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di stupefacenti, con l'aggravante delle finalità mafiose.

Leggi tutto