Il maggio 2017 è stato il terzo più caldo dal 1880

Mantenere l'idratazione è importante in caso di elevate temperature (Getty Images)
2' di lettura

Secondo l'Agenzia americana per la meteorologia (Noaa), le temperature nei primi cinque mesi dell'anno sono state le seconde più elevate mai registrate

Continua la serie di dati che testimoniano il progressivo innalzamento delle temperature globali: secondo la Noaa, l'agenzia per la meteorologia americana, lo scorso maggio è stato il terzo più caldo da quando si hanno disponibilità di dati, ovvero dal 1880. Al primo e al secondo posto, inoltre, si trovano due annate assai vicine: rispettivamente, il 2016 e il 2015. La Noaa ha precisato che, se si considerano i primi cinque mesi dell'anno, quelli appena trascorsi sono stati i secondi più caldi mai registrati.

I dati

Secondo quanto risulta all'Agenzia statunitense, le temperature medie di maggio sono state, su scala globale, superiori di 0,83 gradi alla media registrata nel XX secolo; per quanto riguarda, invece, i primi cinque mesi dell'anno, lo scarto è stato di 0,92 gradi. Se si considera la temperatura della superficie terrestre, a maggio è stato rilevato il settimo dato più elevato, mentre la temperatura della superficie marina è risultata, anch'essa, la terza più alta dal 1880.

Lo stato dei ghiacci

Allo stesso tempo lo stato dei ghiacci artici ed antartici è risultato peggiore per estensione rispetto alla media compresa fra il 1981 e il 2010: la superficie della calotta artica a maggio è stata inferiore alla media del 5,3% (il quinto dato peggiore per il mese dal 1979); quella dei ghiacci nell'Antartico è risultata, invece, più bassa del 10,6% rispetto alla media (il secondo dato mensile peggiore dal 1980). Va segnalato, inoltre, che la copertura delle nevi nell'emisfero Nord è stata, al contrario, la 12esima più abbondante degli ultimi 51 anni.

Dinamiche differenti

Anche se la media globale punta costantemente verso le temperature più elevate mai registrate, non tutte le aree del pianeta sono altrettanto vicine al record. Se, ad esempio, il maggio 2017 è stato il più caldo in assoluto per il continente Africano, in Europa, al contrario è stato “solo” il 16esimo più caldo. Più nel dettaglio del continente europeo, in Italia lo scorso mese è stato 14esimo più caldo, mentre per Spagna e Regno Unito si sale al secondo gradino del podio, in Portogallo, invece, al terzo. In Sud America il maggio 2017, per concludere la panoramica, è stato il quarto più caldo, in Asia il nono, in Nord America il 15esimo e in Oceania il 20esimo.

Leggi tutto