Scoperte in Australia 50 nuove specie di ragni

Gli esemplari sono stati individuati nella penisola di Cape York (Getty Images)
2' di lettura

I nuovi esemplari, tra ragni-pavone e tarantole giganti, sono stati localizzati durante una spedizione di 10 giorni coordinata dal Queensland Museum. 

Una scoperta multipla frutto di un'unica spedizione. I ricercatori del Queensland Museum hanno infatti individuato cinquanta nuove specie di ragni durante un'esplorazione di dieci giorni nella penisola di Cape York, in Australia. Gli animali sono stati classificati e verranno studiati.

Ragni di dimensioni differenti

Robert Raven è uno dei quattro specialisti ad aver individuato le nuove specie. "Abbiamo trovato aracnidi appartenenti a sei ordini differenti nello stesso luogo. È stato assolutamente spettacolare", ha affermato. Raven ha definito la scoperta "strabiliante": in un territorio relativamente piccolo come Cape York sono stati infatti rilevati esemplari anche molto diversi tra loro; da ragni piccolissimi, "delle dimendioni di un'unghia", a tarantole giganti, con "zampe grandi quanto una penna a sfera".

Grande varietà

Ma le differenze non sono legate solo alle dimensioni. Tra le specie individuate c'è ad esempio un ragno che usa i peli delle zampe per intrappolare le prede e un'altra specie rapidissima, in grado di arrampicarsi su superfici completamente lisce come il vetro. Una delle nuove scoperte riguarda poi un ragno-pavone che conduce un corteggiamento così coreografico da essere paragonato "a una danza": "Questi animali - ha affermato la biologa del Queensland Museum Barbara Baehr - ballano per le proprie femmine. È un lato amabile dei ragni, spesso indicati solo come esseri orripilanti e pericolosi”.

Il progetto Bush Blitz

La ricerca fa parte di "Bush Blitz", il più vasto progetto naturalistico australiano. Il suo obiettivo è proprio quello di individuare nuove specie, grazie alla collaborazione tra studiosi e ranger, in modo da poter adottare strategie di salvaguardia sempre più sofisticate. Da quando è nato, Bush Blitz ha consentito la scoperta di "oltre 1.000 specie" e approfondito la conoscenza di migliaia di animali per "contribuire a proteggere la biodiversità per le prossime generazioni". Il legame tra la scoperta di nuovi esemplari e la tutela dell'ambiente è infatti stretto, ancor di più in questo caso: l'area oggetto della spedizione, a pochi passi dalla città di Cooktown, è infatti in lizza per diventare un parco protetto. E le ricerche e lo studio dei ragni potrebbero essere un altro punto a suo favore.   

Leggi tutto