Torino, il Pride torna in piazza dopo lo stop per la pandemia

Piemonte

”Quanti di noi vorrete ancora sulla coscienza?", è lo slogan della manifestazione. Centinaia di persone hanno preso parte al corteo partito da corso Principe Eugenio. Presente anche la sindaca Appendino

Centinaia di persone si sono radunate nel pomeriggio in corso Principe Eugenio, a Torino, per partecipare al corteo del Pride. ”Quanti di noi vorrete ancora sulla coscienza?", è lo slogan della manifestazione, come sempre colorata dalle bandiere arcobaleno. Dopo la sospensione dell'anno scorso a causa della pandemia, quest'anno il corteo si svolge regolarmente dopo il via libera delle autorità, che in un primo momento avevano autorizzato solo un presidio statico. Al fianco della associazioni Lgbt anche numerose famiglie, oltre alla sindaca di Torino Chiara Appendino, presente con la figlia Sara, e i candidati sindaco del centrosinistra, Stefano Lo Russo, e del Movimento 5 Stelle, Valentina Sganga.

La sindaca Appendino al corteo - ©Ansa

Le parole della sindaca

"È l'ultimo anno che partecipo da sindaca ma non da cittadina: continuerò ad esserci, perché è uno dei momenti più importanti per la città. La risposta alle conquiste di questi anni sono le persone in piazza e chi lotta per i diritti. Torino deve essere sempre all'avanguardia". Così la sindaca Chiara Appendino in testa al lunghissimo corteo del Torino Pride.

Il corteo - ©Ansa

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24