Torino, lascia documento 'in pegno' durante rapina: denunciato

Piemonte

Si è fatto consegnare dal titolare l'incasso, lasciando la propria carta d'identità e assicurando che sarebbe tornato per restituire i soldi pochi giorni dopo. Agli agenti di polizia è bastato seguire l'indirizzo di residenza per rintracciare il rapinatore

Un uomo di 38 anni è stato denunciato a Torino con l'accusa di aver commesso una rapina in una tabaccheria. Secondo quanto ricostruito, il 38enne, pregiudicato, durante il colpo ha lasciato sul banco la sua carta d'identità promettendo al commerciante che gli avrebbe restituito il denaro.

La rapina

Il rapinatore è entrato in una tabaccheria del centro e si è fatto consegnare dal titolare l'incasso, lasciando in pegno però il proprio documento e assicurandogli che sarebbe tornato per restituire i soldi pochi giorni dopo. Il tabaccaio ha chiamato ugualmente la polizia. Agli agenti è bastato seguire l'indirizzo di residenza riportato sulla carta d'identità per rintracciare il rapinatore e denunciarlo. Il suo coinquilino, un algerino di 26 anni, è stato arrestato in quanto colpito da provvedimento di esecuzione del Tribunale di Milano, dovendo scontare una pena superiore a quattro anni di reclusione.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24