Caraglio, foto ritoccate di professori e compagni sui social: sospesi 300 alunni

Piemonte

I ragazzi sono però obbligati a frequentare le lezioni. Le immagini sono state pubblicate su gruppi social, modificate con "scopi denigratori e accompagnate da parolacce, insulti, allusioni sessuali", spiega la dirigente scolastica

Trecento alunni di una scuola media di Caraglio, in provincia di Cuneo, sono stati sospesi con l'accusa di aver scattato foto di nascosto a insegnanti e compagni, durante la dad o in classe, pubblicandole poi sui gruppi social modificate con "scopi denigratori e accompagnate da parolacce, insulti, allusioni sessuali". La decisione è stata presa dalla dirigente dell'istituto, Raffaella Curetti, che ha sospeso 12 classi, obbligando però i ragazzi a frequentare le lezioni.

La dirigente scolastica: "Amareggia che nessuno abbia ritenuto di fermare questa catena"

"Alcuni hanno ammesso le loro responsabilità, i più hanno negato. - spiega Curetti - Moltissimi hanno riconosciuto di aver visto le immagini. Amareggia che nessuno abbia ritenuto di fermare questa catena, segnalando la cosa ai genitori o agli insegnanti".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.