Covid Piemonte, Regione: "Entro fine giugno dose vaccino a tutti 50enni"

Piemonte

E' quanto prevede la Regione sulla base della "garanzia data dal generale Figliuolo" che al Piemonte è destinato "almeno un milione di dosi al mese per giugno e luglio"

Somministrare a tutti i cittadini over 50 la prima dose di vaccino anti covid-19 entro fine giugno: è quanto prevede la Regione Piemonte sulla base della "garanzia data dal generale Figliuolo" ieri sera al governatore Alberto Cirio che al Piemonte è destinato "almeno un milione di dosi al mese per giugno e luglio". Tra il 10 e il 20 del mese si concluderanno le operazioni per la fascia 55-59 anni, tra il 20 e il 30 per quella 50-54. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

La nota della Regione

"Alla luce della comunicazione fatta dal Generale - spiega una nota della Regione - potranno essere pianificati con data precisa tutti coloro che aderiscono o hanno già aderito alla vaccinazione. Dalla prossima settimana, quindi, il sistema comunicherà a tutti gli aderenti giorno, luogo e ora della convocazione".

Il bollettino vaccini

Oggi sono 30.047 le persone che hanno ricevuto il vaccino comunicate all'Unità di Crisi della Regione; a 12.301 è stata somministrata la seconda dose. Il vaccino è stato inoculato a 7.681 persone estremamente vulnerabili, 11.381 sessantenni, 2.983 settantenni e 2.495 over80. Sono state 2.600 le dosi somministrate dai medici di famiglia. Dall'inizio della campagna vaccinale in Piemonte si è proceduto all'inoculazione di 1.909.735 dosi (di cui 617.705 come seconde), corrispondenti al 92,2% di 2.071.940 finora disponibili per il Piemonte. Sono in consegna 150.930 dosi di Pfizer.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24