Covid Torino, festa a casa McKennie con Dybala e Arthur: multati

Piemonte

I carabinieri sono intervenuti verso le 23:30, avvisati probabilmente da qualche vicino di casa. Nell’abitazione del calciatore della Juventus e della nazionale statunitense si stava svolgendo una festa privata con musica ad alto volume. Presente una decina di persone, tra cui Dybala che sui social ha chiesto scusa: "Ero a cena ma ho sbagliato"

I carabinieri sono intervenuti ieri sera intorno alle 23:30, a Torino, nella casa di Weston McKennie, giocatore della Juventus e della nazionale statunitense, dove si stava svolgendo una festa privata con musica ad alto volume. Attorno alla tavola della villa in collina del calciatore texano c’erano anche i compagni di squadra Paulo Dybala, che poi ha chiesto scusa sui social, e Arthur Melo, con le rispettive fidanzate e altri amici (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO).

L'intervento dei carabinieri

I militari dell'Arma, probabilmente avvisati da qualche vicino di casa, hanno multato i presenti - in tutto una decina - per avere violato le norme anti Covid. Tutti si sono comunque dimostrati pienamente collaborativi con le forze dell’ordine. Inoltre, la Juventus multerà i tre calciatori e non è da escludere che il club bianconero decida di assumere posizioni più severe, per esempio sospendendo i tre giocatori e non convocandoli per il derby con il Torino in programma sabato pomeriggio.

Dybala: "Ero a cena ma ho sbagliato, chiedo scusa"

"So che in un momento così difficile nel mondo per il Covid sarebbe stato meglio non sbagliare, ma ho sbagliato a rimanere a cena fuori". Tramite Instagram, arrivano le scuse di Dybala. L'argentino, però, ha voluto precisare che "non era una festa, ma ho sbagliato lo stesso e mi scuso". L'attaccante lo scorso autunno era stato scelto tra i testimonial della Regione Piemonte nella campagna per il rispetto delle norme anti-Covid.

Positivi Demiral e Bonucci durante ritiri delle nazionali

Intanto sono risultati positivi due giocatori della Juventus, Merih Demiral e Leonardo Bonucci. La società sul proprio sito internet ha confermato la positività al Covid-19 del giocatore turco che è risultato positivo mentre era in ritiro con la nazionale, in data 26 marzo 2021, ed è rientrato in Italia con volo sanitario autorizzato dalle autorità competenti, proseguendo il suo isolamento fiduciario presso il J|Hotel. Anche Leonardo Bonucci è risultato positivo. Il difensore della Juve e della Nazionale, di ritorno dalla trasferta con gli azzurri di Mancini, è ora in isolamento domiciliare. Il giocatore si aggiunge ai quattro positivi dello staff comunicati dalla Figc dopo la gara con la Lituania.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24