Covid, Torino in zona rossa: centro quasi deserto e traffico ridotto

Piemonte
©Ansa

Qualche presenza in più si registra nella zona di Porta Palazzo, dove da oggi il mercato più grande d'Europa è ridotto ai soli banchi alimentari. Autobus e tram sono semi vuoti. "Chiuso per zona rossa", si legge su alcune vetrine dei tanti negozi chiusi

Il Piemonte, come buona parte delle regioni italiane, da oggi è entrato in zona rossa. L’effetto delle nuove restrizioni è ben visibile a Torino, dove il traffico questa mattina è ridotto al minimo, con gli autobus e i tram che circolano semi vuoti. Quasi deserte anche le vie del centro cittadino, mentre qualche presenza in più si registra nella zona di Porta Palazzo, dove da oggi il mercato più grande d'Europa è ridotto ai soli banchi alimentari. Tanti i negozi chiusi e su molte vetrine si legge “Chiuso per zona rossa”. I vigili urbani controllano le poche auto per le strade. (COVID: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

Torino deserta - ©Ansa

Le regole in zona rossa

vedi anche

Covid, da oggi i nuovi colori delle regioni: le regole in ogni fascia

Queste le regole da seguire in zona rossa, come pubblicate sul sito del Governo. Chiusi i negozi, tranne quelli che vendono generi alimentari o di prima necessità, i barbieri, i parrucchieri e gli estetisti. Gli spostamenti sono consentiti solo per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità. È fatto divieto di far visita ad amici o parenti o comunque in un'altra abitazione privata per motivi che non siano di lavoro, salute o necessità. È possibile raggiungere le seconde case, anche in un'altra regione, solo per chi può comprovare di avere avuto titolo per recarvisi prima del 14 gennaio 2021. È vietato consumare cibi e bevande all'interno di bar e ristoranti, mentre l'asporto è possibile dalle 5 alle 22 e la consegna a domicilio può avvenire senza limiti di orario. Le passeggiate e l'attività motoria all'aperto sono consentite esclusivamente in prossimità della propria abitazione, mentre l'attività sportiva può essere praticata solo nel territorio del proprio comune dalle 5 alle 22 in forma individuale e all'aperto. È possibile, infine, spostarsi per raggiungere il luogo di culto più vicino a casa.

©Ansa

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24