Fermata banda pronta a compiere rapine: sette arresti a Novara

Piemonte
©Ansa

I sospettati, accusati anche di detenzione di armi clandestine, sono stati sorpresi la scorsa notte all'interno di un casolare

Farebbero parte di un gruppo d'assalto pronto a commettere rapine le sette persone originarie di Cerignola (Foggia) arrestate nella notte dalla polizia con l'accusa, tra l'altro, di detenzione di armi clandestine da sparo. Gli agenti hanno sorpreso la banda all'interno di un casolare di località Cascine Gianotti, nel comune di Sillavengo (Novara). All'interno dell'edificio, uno stabile confiscato in una precedente operazione di polizia, i sette italiani dormivano sui sedili posteriori di alcune auto, due delle quali rubate da poche ore.

Il blitz e gli arresti

Sequestrate due pistole con matricola abrasa, jammer a lungo raggio, usati negli assalti ai camion per inibire i Gps montati a bordo dei trasporti di valore, chiodi tricuspidi, di solito usati per bloccare i mezzi delle forze dell'ordine, e una serie di ricetrasmittenti. L'operazione è stata condotta dalla Squadra Mobile di Novara, in collaborazione con i colleghi di Bari e Foggia e il Compartimento Polizia stradale Puglia, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo di Roma. Alla vista degli agenti, i sette hanno cercato di nascondersi nella vegetazione attorno alla cascina. Due sono stati individuati grazie ai visori notturni in dotazione alla Questura di Novara, un altro è stato tradito dal suono del suo cellulare. Tra i sette arrestati anche un ventenne incensurato, figlio di uno dei pregiudicati della banda. Le indagini proseguono per stabilire quale fosse l'obiettivo, o gli obiettivi, dei rapinatori.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24