Valanga sopra Sestriere, l’alpinista "Cala" Cimenti morto insieme a un amico

Piemonte
©Ansa

Avrebbe compiuto 46 anni domenica. Con lui è morto anche Patrick Negro. Sono stati individuati sotto oltre 2 metri di neve, alla base di una valanga che è scesa a valle per circa 200 metri lungo un canale

Sono morti i due scialpinisti dispersi sotto una valanga al confine tra i comuni di Cesana e Sauze di Cesana. I corpi di Carlo Alberto Cimenti, che avrebbe compiuto 46 anni domenica, e di Patrick Negro, sono stati individuati e recuperati dal Soccorso Alpino. Entrambi di Pragelato, si stavano dirigendo verso la Valle Argentera, al Sestriere, quando sono stati travolti tra Cima del Bosco e Col Chalvet. Ad allertare i soccorsi i familiari di Cimenti, preoccupati perché non era rientrato dalla gita con l'amico. Sono stati individuati sotto oltre 2 metri di neve, alla base di una valanga che è scesa a valle per circa 200 metri lungo un canale.

Dolore e sconcerto tra amici e conoscenti

Tantissimi i commenti social sulla pagina di Cimenti, detto “Cala”, famoso per le sue imprese in montagna. "Che la neve ti sia lieve", "Non ci posso credere, non ho parole". "Ci hai fatto sognare...grazie per le belle emozioni". Cimenti era conosciuto in tutto il mondo. Le sue ultime foto sulle pagine social, postate ieri, lo ritraggono sorridente durante un fuoripista a Prali. "Oggi mi sono dilettato in una nuova tipologia di selfie: i selfie in movimento ispirato da uno scenario sempre magico", scriveva “Cala” nel suo ultimo post.

Carlo Alberto Cimenti

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24