Covid, 30 morti in Rsa a Venaria Reale: indagini della Procura

Piemonte

I magistrati hanno aperto un fascicolo, al momento senza indagati o ipotesi di reato, sui decessi alla casa di riposo Piccola Reggia. L'indagine vuole far luce sulle misure adottate contro il coronavirus

La Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati o ipotesi di reato, sulle morti alla casa di riposo Piccola Reggia di Venaria Reale dove, a causa del Covid, sono deceduti trenta ospiti in un mese. L'indagine vuole far luce sulle misure adottate dai responsabili della struttura di via Fratelli Cervi contro il Covid, come anticipato dal quotidiano La Stampa. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

Le indagini

A far partire gli accertamenti sono stati alcuni esposti presentati dai famigliari degli anziani ospiti. Domani alle 17, al teatro della Concordia di Venaria, su iniziativa dell'amministrazione comunale, è previsto un incontro con i parenti dei degenti, i responsabili della struttura e l'Asl To3. Sono decine i fascicoli aperti in questi mesi dalla Procura di Ivrea sulle morti di Covid nelle Rsa della zona, l'ultima delle quali quella sulla struttura di Borgomasino, dove negli ultimi giorni si sono registrati 17 decessi.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24