Ivrea, non pagarono Bonus Renzi: denunciati ex vertici Manital

Piemonte

Gli ex rappresentanti legali della società sono indagati per i reati tributari di omesso versamento di ritenute e indebita compensazione

Sequestrati beni e conti correnti per 29 milioni di euro nei confronti degli ex rappresentanti legali di ManitalIdea Spa, società eporediese con 5mila dipendenti e clienti in tutta Italia. Gli ex rappresentanti legali della società sono stati denunciati per i reati tributari di omesso versamento di ritenute e indebita compensazione.

Le accuse

Tra le contestazioni l'inesistente erogazione degli 80 euro mensili del Bonus Renzi nella busta paga dei dipendenti. Inoltre, secondo le indagini tra il 2016 e il 2019 sarebbero stati omessi per oltre 25 milioni di euro i versamenti dovuti al fisco per le ritenute d'imposta operate dall'impresa sugli stipendi dei dipendenti e sui compensi dei professionisti. Per abbattere quanto dovuto all'erario, sarebbero anche stati utilizzati crediti d'imposta inesistenti per oltre 4 milioni di euro destinati ad attività di ricerca e sviluppo non certificate.

I sequestri

Durante l'operazione, denominata 'Piazza Pulita' e coordinata dalla procura di Ivrea, sono stati sequestrati una cinquantina di conti correnti e rapporti finanziari, anche all'estero, sette immobili nelle province di Torino, Napoli e Latina, quote di tre società nelle province di Torino e Roma e cinque motociclette supersportive di valore.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24