Torino, nascondeva 17 chili di marijuana in un box: arrestato 28enne

Piemonte

Il giovane è il vicepresidente di un circolo privato, situato in via Cuneo, all'interno del quale durante una perquisizione erano stati trovati un panetto di hashish e, infilati in un forno a microonde, cinquemila euro in contanti. I successivi accertamenti hanno portato alla scoperta di altra droga

Il vicepresidente di un circolo privato è stato arrestato con l'accusa di spaccio di stupefacenti. Il 28enne è stato arrestato dalla polizia, a Torino, dopo una serie di accertamenti su quanto avveniva all'interno del locale, in via Cuneo.

Le indagini

Nel corso di una perquisizione gli agenti hanno trovato un panetto di hashish nascosto fra le spezie sul bancone della cucina e, infilati in un forno a microonde, cinquemila euro in contanti (più qualche frammento di marijuana e un bilancino). Dietro il banco di mescita c'erano quattro telefonini. Il 28enne aveva nelle tasche dieci chiavi e un telecomando. Nonostante fosse senza patente (mai conseguita) utilizzava un'auto di proprietà di un'altra persona, cui era stata precedentemente sequestrata per mancanza di copertura assicurativa. Dopo avere esaminato la documentazione relativa alla vettura gli agenti hanno individuato uno stabile in zona Barriera Milano: le chiavi hanno permesso l'apertura del cancello principale d'accesso e di alcuni box. In uno di questi, grazie al cane antidroga Evan, gli agenti hanno trovato un borsone contenente 16 confezioni di marijuana per un peso di oltre 17 chili, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24