Ossa umane ritrovate a 2mila metri nel Cuneese: indagano i carabinieri

Piemonte
©Ansa

Sono state rinvenute ieri in un canale a Rucas, sopra Bagnolo Piemonte, da un allevatore in alpeggio con la propria mandria. I militari stanno scandagliando gli archivi per capire a chi possano appartenere quei resti

Ossa umane in un canale a duemila metri di quota a Rucas, sopra Bagnolo Piemonte, nel Cuneese. Li ha rinvenuti oggi un allevatore, in alpeggio con la propria mandria. Sul caso indagano i carabinieri di Saluzzo.

Le indagini

I resti, solo ossa, privi di abiti, erano in uno stretto canale, alla base di un salto di rocce. Difficile stabilire, al momento cause e date della morte. I carabinieri stanno scandagliando gli archivi per capire a chi possano appartenere quei resti. Circa un anno fa un margaro di Paesana, nella vicina valle Po, era scomparso durante l'alpeggio. Di lui si sono perse le tracce, mentre circa due mesi dopo era stato rinvenuto, vivo, il suo cane.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24