Coronavirus Piemonte, Regione chiede di riaprire stadio della Juventus

Piemonte

"Tornare alla normalità si può, con grande rispetto delle regole per la prevenzione dei contagi", dice il presidente della Regione Alberto Cirio. Andrea Pirlo: "Speriamo di esordire con il pubblico"

La Regione Piemonte chiede di autorizzare la riapertura dell'Allianz Stadium, lo stadio della Juventus che ha messo a punto il piano di sicurezza necessario per far tornare i tifosi. Il documento è stato trasmesso questa mattina dalla Regione a Roma per il via libera del Comitato Tecnico Scientifico. (CORONAVIRUS: LA DIRETTA - LO SPECIALE)

Le parole del governatore Cirio

"Tornare alla normalità si può, con grande rispetto delle regole per la prevenzione dei contagi", dice il presidente della Regione Alberto Cirio a margine dell'inaugurazione del nuovo laboratorio per i test Covid a La Loggia (Torino). "L'obiettivo del club - spiega - è esser pronti per la prima partita". 

Un piano di sicurezza, rende noto il governatore Cirio, "è in fase di elaborazione anche da parte del Torino per quanto riguarda l'Olimpico Grande Torino e la società granata ha già avuto alcuni incontri con gli uffici regionali". 

Andrea Pirlo: "Speriamo di esordire con il pubblico"

"Siamo contenti di cominciare il campionato davanti al nostro pubblico. Speriamo che ci possa essere, ne abbiamo bisogno, ne ha bisogno tutto il calcio in generale". Così Andrea Pirlo, in un video sul canale Jtv, commentando il calendario della serie A. "Io e il mio staff- rivela - avevamo ipotizzato di partire contro una genovese e in effetti è uscita la Sampdoria. Non vediamo l'ora di cominciare - prosegue il 'maestro' - sappiamo che il campionato italiano è duro, che sarano tutte partite difficili per arrivare fino in fondo".

Urbano Cairo: "Giusto riaprire stadi, ma con grande prudenza"

Riaprire gli stadi al pubblico "è giusto, ma bisogna farlo con grande prudenza, attentissimi a non mettere a repentaglio la salute della gente". Così Urbano Cairo, intervistato da Radio24 per i 15 anni di presidenza del Torino. "Giocare in stadi vuoti mette tristezza - ha aggiunto - è giusto quindi procedere con grande attenzione, la salute delle persone è la cosa principale, si deve quindi avere l'obiettivo della riapertura in totale sicurezza, ragionando per esempio sulla riduzione della capienza. A giugno non ero d'accordo che il campionato riprendesse - ha detto ancora Cairo - poi mi sono ricreduto. Ora è giusto pensare a riammettere il pubblico, ma va fatto con grande prudenza", ha concluso.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24