Scoperti macelli clandestini nel Cuneese, due denunce

Piemonte

Le ispezioni del Nucleo investigativo di polizia ambientale sono avvenute dopo alcune segnalazioni. I due uomini sono accusati di macellazione abusiva, maltrattamento di animali e gestione illecita di rifiuti

I carabinieri forestali di Cuneo scoperto due macelli clandestini nell'hinterland del capoluogo dove venivano illegalmente abbattuti e lavorati decine di ovini "in completa inosservanza della normativa di settore". I capi venivano macellati secondo il rito islamico in occasione della Festa del Sacrificio, simile alla pasqua cristiana.

Il blitz

Le ispezioni del Nucleo investigativo di polizia ambientale sono avvenute dopo alcune segnalazioni. Con l'intervento dei servizi veterinari dell'Asl Cn1 sono stati smaltiti più di 450 chili di carcasse e resti degli animali macellati. I carabinieri spiegano poi che in provincia ci sono diversi macelli autorizzati per preparare la carne con rito islamico 'halal'. Sono stati denunciati un italiano e un cittadino marocchino per macellazione abusiva, maltrattamento di animali e gestione illecita di rifiuti. In fase di definizione sanzioni di natura amministrativa per il mancato rispetto delle norme sugli aspetti igienico sanitari e la provenienza degli animali. Nei giorni scorsi i carabinieri hanno scoperto altri due macelli abusivi nel Torinese e denunciato i titolari.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24