Coronavirus Piemonte, Cirio: "Nessun allentamento delle misure"

Piemonte

Guarito dal coronavirus l'assessore regionale alle Attività produttive, Andrea Tronzano. La sindaca Chiara Appendino: “Stiamo lottando contro un nemico comune” 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Piemonte 

"Nessun allentamento delle misure di contenimento in Piemonte". Lo precisa il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, a seguito della circolare del Viminale del 31 marzo sulla possibilità che un genitore possa accompagnare i propri figli per una breve passeggiata.
"Sono tecnicamente guarito. Mi fa piacere comunicarvelo, con semplicità, senza enfasi. Sarò e saremo felici infatti solo quando il virus sarà sconfitto da tutti, anche attraverso il vaccino". Lo annuncia su Facebook l'assessore alle Attività produttive della Regione Piemonte, Andrea Tronzano, che era risultato positivo al coronavirus. Intanto, la sindaca di Torino, Chiara Appendino, annuncia: “La nostra Mole da stasera è tricolore. Per ricordarci che siamo una sola comunità. Per ricordarci che stiamo lottando contro un nemico comune" (LA DIRETTA).

19:40 - 12 morti in casa riposo Brusasco, attesi tamponi

Sono saliti a dodici i morti alla casa di riposo di Marcorengo, frazione di Brusasco (Torino), un quarto degli ospiti. In un caso è stato accertato il decesso di un ospite positivo a coronavirus: gli altri anziani, per il momento, sono considerati "casi sospetti". Il sindaco di Brusasco e la direzione della casa di riposo hanno chiesto per giorni i test del tampone per dipendenti e ospiti. Oggi sono stati eseguiti i primi tamponi agli operatori della struttura e domani si procederà con i pazienti. Sono invece undici gli ospiti positivi al coronavirus alla casa di riposo "Casa Mia" di Borgaro, ora tutti ricoverati in ospedale. "L'Asl To4 a breve effettuerà i tamponi agli operatori della struttura - dice il sindaco, Claudio Gambino - non può bastare questa precauzione. La Regione e le Asl devono fare un ulteriore passo in avanti ed estendere i tamponi a tutti gli ospiti e agli Oss. Nessuno escluso. Solo così riusciremo ad avere il controllo della situazione".

19:34 - Coronavirus accelera in Piemonte, 70 vittime e +500 contagi

Torna ad accelerare il coronavirus in Piemonte. L'Unità di crisi regionale ha registrato settanta decessi nelle ultime 24 ore, contro i 59 di ieri e i 61 di lunedì. Le vittime dall'inizio dell'emergenza salgono così a 924. Aumentano anche i contagi: sono 9.918 le persone finora risultate positive al Covid-19, contro i 9.418 di ieri, 500 in più. Stabili invece i ricoverati in terapia intensiva; sono 456. Cresce anche il numero dei pazienti guariti: sono 163, 36 in più rispetto a ieri, mentre quelli in via di guarigione sono 308.  

17:04 - Comune di Verbania taglia affitti degli alloggi pubblici

Il Comune di Verbania ha deciso di introdurre misure a favore degli assegnatari degli alloggi pubblici, in regime di "agevolata", in considerazione della grave situazione di emergenza sanitaria e della conseguente crisi economica. L'amministrazione Marchionini ha ritenuto opportuno ''proporre interventi concreti che possano andare incontro al pagamento dei canoni di locazione per le 88 famiglie interessate, prevedendo una riduzione del 50% del canone mediamente di circa 330 euro per il periodo di emergenza, indicato dal Governo, tra marzo a luglio. Essendo la scadenza dei pagamenti mensile, per chi ha già pagato, la parte eccedente verrà considerata a credito per i versamenti successivi''. L'Amministrazione ha scritto all'Agenzia Territoriale per la Casa Piemonte Nord e alla Regione Piemonte chiedendo misure a favore degli assegnatari degli alloggi in regime di sovvenzionata.

16:51 - Alessandria, senza sintomi ospiti di Case di riposo e Rsa

Le 947 persone ospiti delle 8 strutture per anziani di Alessandria, tra Case di Riposo e Residenze sanitarie assistenziali, attualmente non presentano sintomi da contagio Covid-19. Lo rende noto il Comune. "Abbiamo ritenuto assolutamente doveroso - sottolinea il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco - procedere a una verifica capillare della situazione. Questa bella notizia non può che rallegrare la comunità e tutti i parenti e familiari degli ospiti che da giorni non possono incontrare i propri cari". Prevista, d'intesa con l'Unità di Crisi Comunale - oltre al monitoraggio costante di necessità degli ospiti ed esigenze del personale - una distribuzione programmata di mascherine.

16:47 - Da Banca d'Italia 5 milioni al Piemonte

Ammonta a 5 milioni di euro il contributo deliberato da Banca d'Italia a favore della Regione Piemonte. Sarà destinati all'acquisto di attrezzature scientifiche e arredi per l'allestimento di un ospedale da campo a Torino. Le risorse provengono dal fondo per le attività di beneficenza e le iniziative di interesse pubblico, le cui disponibilità sono stabilite annualmente dal Consiglio superiore dell'Istituto avvalendosi di una facoltà espressamente riconosciuta dallo Statuto.

16:41 - Cnh, prorogato al 17/4 stop delle attività in Italia

La sospensione delle attività degli stabilimenti produttivi in Italia, annunciata il 20 marzo e inizialmente prevista per due settimane, proseguirà per ulteriori due settimane, fino al 17 aprile. Lo rende noto l'azienda alla luce del perdurare dello stato di emergenza legato al Covid-19. Successivi aggiornamenti - spiega Cnh - saranno comunicati sulla base dell'evolversi della situazione. In questo periodo l'azienda, sulla base del contesto normativo e di best practices in continua evoluzione, continuerà ad aggiornare e migliorare i propri standard di sicurezza e dotazioni per riprendere efficacemente l'operatività non appena possibile. Inoltre, il Gruppo continua a mantenere operativa la filiera della ricambistica e dell'assistenza in Italia e in Europa, avendo attuato tutte le misure di sicurezza, contenimento e prevenzione previste dalla legge e concordate con i lavoratori. In questo modo sarà possibile per i clienti finali conservare in attività e nelle adeguate condizioni di funzionamento le proprie flotte e mezzi per l'agricoltura, le costruzioni, il trasporto di merci e persone durante questo periodo. Della decisione aziendale sono state informate le organizzazioni sindacali, nell'ambito del costruttivo e continuo dialogo avviato all'inizio dell'attuale crisi legata al Covid-19.

16:10 - Da Coldiretti 500 chili di frutta a famiglie bisognose

Per aiutare a combattere le nuove povertà e affrontare la crescente emergenza alimentare, in Piemonte arrivano azioni di solidarietà grazie alle imprese di Campagna Amica. Coldiretti Piemonte in collaborazione con Coldiretti Torino consegna da oggi, ogni mercoledì, a Snodi agenzia innovativa di Caritas, locale nazionale ed europea, 500 chili di ortofrutta alla settimana che andrà a comporre i pacchi famiglia che la rete di volontari di Snodi-Caritas predisporrà per aiutare i nuclei famigliari bisognosi. In Piemonte il 5% della popolazione, circa 136 mila persone, ha bisogno di aiuto per mangiare con l'emergenza Coronavirus, secondo l'elaborazione Coldiretti su dati della relazione annuale Fead del giugno 2019. "Con Snodi-Caritas lavoriamo da tempo e questa iniziativa rafforza una collaborazione che ci consentirà di donare 5 chili di ortofrutta a famiglia ogni settimana - spiegano Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa, delegato confederale -. Su questa strada, a livello piemontese, sono poi diverse le iniziative che si stanno predisponendo in ogni provincia, grazie alla solidarietà anche di singole aziende di Campagna Amica a favore di altri enti di beneficenza. Un segnale positivo e un'azione di grande responsabilità".

16:08 - Sindacato infermieri, esposto Ivrea su sicurezza

Un esposto "sulle inaccettabili condizioni di sicurezza degli infermieri all'Asl To4 e in Piemonte" è stato presentato al tribunale di Ivrea da Nursing Up, il sindacato degli infermieri e delle professioni sanitarie, che chiede "un immediato intervento a tutela della loro sicurezza". "Chiediamo ai magistrati - evidenzia il segretario regionale Claudio Delli Carri - di verificare se vi siano stati comportamenti che abbiamo violato la legge e messo a rischio l'incolumità degli infermieri e degli operatori, perché dopo settimane e settimane di denunce e richieste di intervento, nulla è mai cambiato". Il sindacato denuncia "una grave carenza di dispositivi di protezione e di personale, che non è stato implementato. Non c'è mai stata chiarezza sul numero reale di dipendenti che siano risultati positivi o meno", aggiunge Delli Carri chiedendosi "sarà un caso se all'Asl To4 c'è stato un picco incredibile di contagi tra operatori, infermieri e chi sta a contatto con i Covid? E' ora - conclude - che in tutta la regione siano adottati protocolli uniformi per la sicurezza degli infermieri e degli operatori che ogni giorno si battono, a rischio della propria vita, per difendere la vita dei pazienti".

15:59 - Riapre dopo sanificazione il Dea di Mondovì

Ha riaperto oggi, dopo due giorni di stop per permetterne la sanificazione, il Dea (Dipartimento d'emergenza e accettazione) dell'Ospedale di Mondovì (Cuneo). Era stato chiuso nella notte fra domenica e lunedì a causa della maxi emergenza successiva al ricovero dei 37 ospiti della casa di riposo Don Basso di Villanova Mondovì, 35 dei quali risultati positivi. Per accedere al Dea tutti devono sottoporsi al pre-triage, dove viene misurata la temperatura, in una delle due tende della Protezione civile allestite sul piazzale davanti all'ingresso. I pazienti no Covid-19 avranno accesso al percorso 'Pulito', mentre i Covid-19 ne seguiranno un altro, protetto. Gli accessi sono stati separati anche fisicamente da barriere mobili che hanno diviso in due il Dea. L'amministrazione comunale di Villanova Mondovì ha intanto attivato un Centro operativo comunale per la gestione dell'emergenza Coronavirus. Come primo incarico da espletare la Protezione civile consegnerà vestiario ai pazienti evacuati dalla Don Rossi per garantire l'assistenza e evitare gli spostamenti ai familiari. La prima consegna verrà effettuata entro oggi. Buone notizie anche da Garessio, dove il sindaco ed ex ministro Ferruccio Fazio, ha comunicato che tutti pazienti della Casa di riposo sono risultati sfebbrati.  

15:19 - Aou Novara, sostegno psicologico a sanitari

In un momento di grande stress e di grande impegno per gli operatori sanitari dell'ospedale di Novara, la Struttura di Psicologia clinica ha individuato una serie di iniziative di sostegno psicologico per i dipendenti. Il progetto si articola in più momenti: innanzitutto è previsto un numero telefonico, attivo dalle 8 alle 16 dal lunedì al venerdì. Lo psicologo che risponderà alla prima chiamata dell'operatore sanitario diventerà il riferimento per ulteriori chiamate telefoniche. E' stata poi individuata una stanza definita di 'decompressione' dove i sanitari possano rilassarsi al termine del turno. Infine un ambulatorio sarà a disposizione per colloqui individuali. Dal canto suo, la Struttura di neuropsichiatria infantile, diretta dal dottor Maurizio Viri, mette a disposizione degli operatori dell'ospedale un counseling psicologico sulle innumerevoli problematiche che si possono incontrare, in questo momento così difficile, nel rapportarsi con i figli, piccoli e grandi, della propria famiglia.

15:12 - Alberto Cirio: "Nessun allentamento delle misure"

"Continuiamo con la linea del rigore e continuiamo a restare a casa. Nessun allentamento delle misure di contenimento in Piemonte". Lo precisa il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, rispetto all'apertura da parte del Governo a brevi passeggiate genitore-figlio. "Nella nostra regione continuano a valere le regole più restrittive - aggiunge -. Bisogna continuare a stare a casa. Solo così vinceremo la battaglia".  

15:02 - Alessandria, oltre 300 denunce in una settimana

Dal 25 al 31 marzo sono state 6.824 le persone controllate dalle forze dell'ordine ad Alessandria nell'ambito dei controlli per verificare il rispetto delle misure anti-coronavirus. Oltre mille le persone controllate solo ieri. Denunciate e sanzionate 313 persone. Controllati anche 3.756 attività ed esercizi commerciali. Il prefetto, Iginio Olita, ringrazia i cittadini per la forte collaborazione nel rispettare le misure di contenimento dell'epidemia e nel segnalare situazioni di assembramento. 

13:55 - Club e festival musicali aderiscono a raccolta fondi in Piemonte

Anche il mondo dei club e dei festival musicali piemontesi, su iniziativa di #StayON, il movimento nato per costruire una staffetta di eventi musicali in streaming, aderisce alla raccolta fondi promossa dalla Regione e dal Consiglio regionale a sostegno degli ospedali piemontesi e per l'acquisto di materiale sanitario. Eccezionalmente, per un giorno, il 3 aprile, il palinsesto di #StayON si amplierà dalle 18 a mezzanotte con le ormai tradizionali dirette Facebook da parte di artisti che da casa intrattengono il pubblico. Chi decide di aderire all'iniziativa può inviare la sua donazione al numero iban intestato a Regione Piemonte presso UniCredit Group o partecipare al crowdfounding nato dalla campagna #insiemesiamopiuforti lanciata dal Piemonte Team. "Donare per permettere ad altri di stare meglio è un gesto bellissimo e semplice allo stesso tempo, che ci permetterà di acquistare attrezzature mediche e sostenere le strutture sanitarie del nostro territorio", commentano il presidente della Giunta Alberto Cirio e il Consiglio regionale Stefano Allasia.  

13:16 - A Biella bonus settimanale per chi è in difficoltà

Il Comune di Biella sta predisponendo l'istituzione di un bonus spesa di 25 euro a settimana per le persone in difficoltà. I dettagli - rende noto il Comune - sono al vaglio, anche in considerazione del fatto che si stanno raccogliendo le adesioni dei negozi interessati a collaborare in questa iniziativa. A questo scopo il Comune ha pubblicato l'apposito modulo destinato ai titolari dei centri commerciali e dei negozi che intendono aderire.

12:34 - Settimo Torinese attiva numero utile per cittadini

Il Comune di Settimo Torinese ha attivato il numero unico per restare informati sui servizi disponibili in città in questa delicata fase di emergenza. "I cittadini possono chiamare per richiedere la spesa o i farmaci a domicilio, per fare segnalazioni, per chiedere chiarimenti sulle normative, per segnalare un bisogno o una difficoltà e per accedere al servizio di chiamata amica". Il servizio è promosso dal Comune, da Fondazione comunità solidale onlus e da Casa Dei Popoli Settimo, in collaborazione con la Croce Rossa.

11:18 – In ospedale per Covid-19 gli scoprono tumore: salvato dai medici

Va in ospedale per il Coronavirus e gli trovano un tumore che ostruiva quasi del tutto la trachea e i bronchi. Un giovane paziente è stato salvato da un intervento non invasivo in broncoscopia rigida e supporto Ecmo, grazie alle equipe di Pneumologia e di Rianimazione dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. Si tratta del primo caso al mondo in cui tale procedura sia stata eseguita in paziente Covid positivo con tutte le difficoltà correlate alla necessità di ridurre la diffusione dell'infezione nell'ambiente e tra gli operatori.

10:19 - Ad Asti buoni spesa settimanali

Come ha reso noto il sindaco Maurizio Rasero, ad Asti la distribuzione dei buoni spesa provenienti dai fondi stanziati dal governo per gli aiuti alimentari legati all'emergenza coronavirus, avverrà settimanalmente. "Daremo ticket da spendere non solo nella grande distribuzione ma anche nelle piccole botteghe e nei negozi di generi alimentari”, spiega il primo cittadino.
"Potremmo arrivare a raggiungere un migliaio di famiglie - aggiunge l'assessore alle Politiche sociali del Comune, Mariangela Cotto - anche se non è facile fare previsioni, visto che arriveranno anche i nuovi poveri”.

7:41 – Assessore regionale Attività Produttive: “Sono guarito”.

"Sono tecnicamente guarito. Mi fa piacere comunicarvelo, con semplicità, senza enfasi. Sarò e saremo felici infatti solo quando il virus sarà sconfitto da tutti, anche attraverso il vaccino". Lo annuncia su Facebook l'assessore alle Attività produttive della Regione Piemonte, Andrea Tronzano, che era risultato positivo al coronavirus. "Un pensiero commosso va alle persone che ci hanno lasciato - aggiunge - Il sempre più alto numero di guarigioni sia di buon auspicio per i pazienti in terapia intensiva. Ora torno in prima linea come piace a me. Lavoriamo per fare le cose giuste per i nostri imprenditori, per le nostre imprese e per i nostri concittadini. Forza Piemonte!".

7:00 – Mole tricolore “contro nemico comune”

"La nostra Mole da stasera è tricolore. Per ricordarci che siamo una sola comunità. Per ricordarci che stiamo lottando contro un nemico comune". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a proposito dell'iniziativa del tricolore luminoso che da questa sera, grazie a Iren, viene proiettato sul monumento simbolo della città. Un tricolore, aggiunge la sindaca su Facebook, "per ricordarci che ce la faremo, insieme. Per ricordarci che ne usciremo, più forti di prima".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.