Coronavirus Piemonte, Antonio Conte dona computer all'ospedale Regina Margherita

Piemonte

Antonio Conte, attuale allenatore dell'Inter, ha donato 12 computer all'ospedale Regina Margherita, i Pc saranno utilizzati per studiare dai bambini ricoverati. Da domani, intanto, diventa operativo il nuovo ospedale di Verduno

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Piemonte

Antonio Conte ha donato 12 computer all'ospedale Regina Margherita: saranno utilizzati dai bambini ricoverati. "Un regalo inatteso. È un gesto di particolare attenzione e utilità, che apprezziamo tantissimo", ha detto Tiziana Catenazzo, preside della scuola polo Peyron, che coordina le sezioni ospedaliere. Da domani, intanto, diventa operativo il nuovo ospedale di Verduno (in provincia di Cuneo), con una trentina di posti letto disponibili. Nel frattempo, le Moschee di Torino hanno organizzato una raccolta fondi sulla piattaforma "Gofundme" con l'obiettivo di raggiungere 15mila euro per gli ospedali. Nel mentre, Regione Piemonte ha stanziato 15 milioni di euro per i servizi dell'infanzia nei Comuni. (DIRETTA)

18:04 - Test su tamponi al San Luigi di Orbassano

L'ospedale San Luigi di Orbassano (in provincia di Torino) sta ultimando i preparativi per l'esecuzione dei test sui tamponi per l'accertamento dei casi di positività al Coronavirus. L'Unità di crisi della Regione ha dato il via libera e venerdì scorso sono state svolte le ultime sperimentazioni. In ambienti sanitari spiegano che per l'allestimento di una metodica così complessa e costosa, in condizioni normali, sarebbero stati concessi dei mesi. In questo caso il progetto è stato ultimato in un paio di settimane. Il San Luigi si candida così a diventare uno dei laboratori di eccellenza della microbiologia in Piemonte.

17:18 – Tamponi anche per medici di famiglia e operatori 118

Anche i medici di famiglia convenzionati del territorio e gli operatori del 118, in Piemonte, saranno sottoposti al tampone per verificarne lo stato di salute. L'Unità di crisi regionale ha deciso infatti di estendere a queste due categorie il test virologico sul coronavirus già effettuato al personale sanitario. Il modello, condiviso con le rappresentanze istituzionali e sindacali dei medici e degli infermieri, prevede per gli operatori sanitari e i tecnici della Regione Piemonte l'esecuzione del tampone su coloro che presentano sintomi riconducibili al Covid-19 o che abbiano avuto contatti stretti con soggetti positivi e, in parallelo, anche per tutti i medici di famiglia convenzionati che siano sintomatici. Analoghe disposizioni anche per gli operatori del 118.

17:13 – Appendino: “A Torino stragrande maggioranza rispetta regole”

"La stragrande maggioranza dei torinesi sta rispettando le regole" in materia di Coronavirus: è quanto ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, in un video pubblicato su Facebook, dove ha illustrato l'esito delle ultime ispezioni della polizia locale. "Ieri - ha spiegato - sono state controllate circa 300 attività commerciali. Di queste, tre sono state sanzionate e una è stata chiusa". Quanto alle persone, le sanzioni hanno raggiunto "il 5% per cento di quelle controllate". L'appello di Appendino è di continuare a restare a casa: "L’unica azione per ridurre il contagio. In tanti lo state facendo. Continuiamo a farlo tutti insieme".

16:50 – Regione Piemonte stanzia 15 milioni per servizi infanzia

La Regione Piemonte ha messo a disposizione dei Comuni del territorio 15 milioni di euro da destinare ai servizi per l'infanzia nei Comuni. "Si tratta - spiega l'assessore all'istruzione, Elena Chiorino - di un primo passo per far fronte alle emergenze causate dal Coronavirus, al quale successivamente seguiranno altre misure. L'attenzione alla fascia 0-6 anni, ai servizi e alle famiglie coinvolte, è uno dei punti cardine del programma del mio Assessorato e questo stanziamento vuole essere una prima importante iniezione di liquidità". Le risorse sono di Finpiemonte. Sono anche state rese note le procedure e le modalità per accedere a tali stanziamenti. In primo luogo, grazie alla collaborazione dell'Anci Piemonte, sarà chiesto ai sindaci di eseguire un monitoraggio del territorio rispetto a tutti i servizi dell'infanzia, suddividendo gli stessi per tipologia. "E' importante precisare - informa una nota dell'assessorato - che saranno esclusi dalla misura quei servizi che non prevedono il pagamento da parte delle famiglie. Ci sarà a disposizione una piattaforma on-line, che i Comuni dovranno compilare indicando il numero di bambini frequentanti i servizi per l'infanzia".

16:36 – Falsi volantini del Ministero dell’Interno anche ad Alba

Anche nella città di Alba (in provincia di Cuneo) sono comparsi, sulla porta di alcune case, dei falsi volantini del Ministero dell'Interno sulla questione Coronavirus. I fogli sono stati rimossi dalla Polizia Locale. "È triste - commenta il sindaco, Carlo Bo - che in momenti di crisi ci sia chi approfitta delle persone più fragili con bravate del genere. Ricordo a tutti i cittadini che sul sito del Comune è stata creata un'apposita sezione sull'emergenza Coronavirus dove vengono pubblicati tutti gli atti ufficiali. Inoltre, i nostri uffici, pur se chiusi al pubblico, sono a disposizione per ogni eventuale chiarimento o informazione."

15:49 – Torino, Moschee raccolgono fondi per ospedali

"Sosteniamo la Città della Salute contro il Covid19". A lanciare una raccolta fondi che ha l'obiettivo di raggiungere i 15mila euro, sulla piattaforma “Gofundme”, sono le Moschee di Torino, che fanno appello "ai musulmani torinesi e a tutti i cittadini di sostenere con i loro doni i valorosi sforzi degli operatori sanitari impegnati in prima linea per contenere l'avanzata dell'epidemia, curare i malati e salvare il maggior numero di vite umane". Nel testo divulgato in italiano e in arabo si legge: "Come cittadini, a cui questa comunità cittadina ha dato tanto, non possiamo restare passivi di fronte a ciò". I fondi raccolti verranno integralmente devoluti all'Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino. "Ringraziamo tutti coloro che contribuiranno a sostenere questo fondo - prosegue l'appello - e preghiamo l'Altissimo affinché dia sostegno a tutti gli operatori impegnati nel contenimento di questa pandemia".

15:39 - Case di riposo in difficoltà nel Novarese

Si è aggravata per via del coronavirus la situazione di molte delle case di riposo presenti Novarese. Un esempio è l'Opera Pia Curti, di Borgomanero, dove sono deceduti 17 ricoverati in dieci giorni. Alla Residenza Bauer di Berzonno, frazione di Pogno, i decessi sono stati una quindicina nelle ultime due settimane. Una segnalazione, invece, è stata inviata alla Procura di Verbania da parte del presidente della fondazione che gestisce la casa di riposo di Invorio, ossia l'ex sindaco Dario Piola: ''Ai primi sintomi abbiamo cercato di far testare gli ammalati e poi abbiamo creato spazi isolati, ma siamo stati lasciati soli''.

14:36 - Mascherine obbligatorie ad Acqui Terme

Obbligo di indossare la mascherina per chi esce di casa ad Acqui Terme. Il provvedimento è contenuto nell'ordinanza firmata oggi dal sindaco, Lorenzo Lucchini, ed entra in vigore da oggi. La mascherina è obbligatoria se non si dispone di un altro elemento che copra bocca e naso. Il Comune mette a disposizione gratuitamente, con la collaborazione della Protezione Civile, dpi per tutti i cittadini.

14:32 - Torino, Associazione Chioschi al Comune: "Aiutateci"

"I tragici eventi che stiamo vivendo hanno messo in ginocchio le nostre attività" con "un gravissimo danno economico dovuto all'impossibilità di far fronte con gli incassi ai pagamenti delle utenze, delle tasse e dei fornitori e di ricavare dal proprio lavoro di che vivere per sé e la propria famiglia". A denunciarlo è l'Associazione Chioschi di Torino e provincia in una lettera con cui chiede all'amministrazione comunale "un intervento di aiuto, rapido e concreto" come "l'immediata sospensione dei pagamenti di Cosap e imposta sulle insegne". Per l'Associazione "si dovrà valutare con quali strumenti poter giungere all'azzeramento o rilevante riduzione delle suddette e della Tari, per l'intera durata dell'emergenza".

13:44 – Falsi avvisi del Ministero dell’Interno ad Acqui Terme

Sono comparsi ad Acqui Terme (in provincia di Alessandria) alcuni falsi avvisi del Ministero dell'Interno sull'emergenza Coronavirus, già oggetto di accertamenti da parte delle autorità di polizia in tutta Italia. "Si tratta - spiegano in Comune - di un tentativo di truffa, dal momento che non è stato predisposto alcun documento di questo tipo. Si ricorda di non aprire la porta di casa a persone sconosciute e, in caso di dubbi, a contattare i numeri di emergenza delle forze dell’ordine.

13:40 – In auto senza patente: sanzionato nell’Alessandrino

Un 24enne di Novi Ligure è uscito di casa e si è messo al volante di un’auto, con a bordo altre persone, senza motivo e senza patente. Gli agenti della polizia municipale lo hanno scoperto a Serravalle Scrivia (in provincia di Alessandria). Il conducente della vettura è stato sanzionato. Per la macchina è stato avviato l'iter verso l'eventuale confisca. Per il giovane si tratta della terza volta che viene scoperto a guidare senza patente.

13:22 – Da domani operativo nuovo ospedale di Verduno

Diventa operativo domani il nuovo ospedale di Verduno (in provincia di Cuneo). Il governatore della Regione, Alberto Cirio, e l'assessore alla Sanità, Luigi Icardi, effettueranno nel pomeriggio l'ultimo sopralluogo alla struttura che, dopo un cantiere aperto quindici anni fa, anticipa di qualche settimana l'apertura per far fronte all'emergenza coronavirus. Sono una trentina i posti letto subito disponibili, con la struttura che verrà implementata passo dopo passo. E sempre domani dovrebbe iniziare l'allestimento del presidio sanitario all'interno delle Ogr, le Officine grandi riparazioni utilizzate negli ultimi anni come polo culturale.

12:32 - Allarme della polizia: circola falso volantino che invita a lasciare case

Un falso volantino attribuito al Ministero dell'Interno sulla questione Coronavirus è stato diffuso in numerose città italiane. Il foglio, affisso sulle facciate dei palazzi e a volte negli androni, invita i residenti a lasciare le abitazioni in attesa che si concludano delle fantomatiche operazioni di controllo da parte delle autorità. C'è anche l'indicazione a presentare, a richiesta, documenti di identità. A Torino, la questura avverte che "potrebbe trattarsi della mossa di qualche malintenzionato per entrare nelle case". L'invito alla cittadinanza è di segnalare la presenza del volantino alle forze dell'ordine.

11:06 - Lavoratori ex Embraco: "Disponibili a fabbricare prodotti sanitari"

"La Ventures ha a disposizione un grande capannone totalmente vuoto e la disponibilità di 400 persone a lavorare da subito, per questo ci rendiamo disponibili a produrre qualsiasi attrezzatura sanitaria serva in questo momento di crisi. Il forte senso civico e di responsabilità che sentiamo in questi giorni ci aiuteranno ad affrontare le nuove produzioni che considererete necessarie". Lo scrivono i lavoratori ex Embraco in una lettera inviata al ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, al presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio e alle aziende Ventures e Whirlpool. "Solidarietà e Responsabilità sono termini che usiamo spesso in questi giorni e allora noi vorremmo per quanto nelle nostre possibilità metterli in pratica. Pensiamo che se lavoraste tutti in sinergia, Ministero dello Sviluppo economico, Regione Piemonte, Whirlpool e Ventures - dicono i lavoratori - potreste vagliare la fattibilità di questo nostro pensiero, trovando la produzione che al momento serve di più alla nostra amata nazione. In caso contrario continueremo singolarmente a dare una mano alla nostra comunità, sperando che questo momento finisca presto e che si possa finalmente dire 'è andato tutto bene'".  

10:59 - Ad Asti camere in hotel gratuite per sanitari a fine turno

Una decina di camere d'hotel di Asti sono state messe a disposizione gratuita per infermieri e medici in servizio all'ospedale della città che vivono distanti e fuori provincia e che non possono rientrare a casa per il rischio di infettare familiari. "E' una vittoria del buono senso - commenta il sindacato delle professioni infermieristiche e mediche Nursing Up - e la dimostrazione pratica che, grazie alla collaborazione e alla volontà di Comune e Asl, si possono fare concreti passi avanti nella sicurezza degli infermieri, dei professionisti della salute e dei loro famigliari". "Ho fatto da intermediario - aggiunge il sindaco Maurizio Rasero - per raccogliere fondi per sostenere queste spese, che l'Asl non può mettere a bilancio. Abbiamo ricevuto offerte da diverse strutture alberghiere, ma anche da cittadini che hanno alloggi sfitti e persino da ditte che metterebbero i loro camper in locazione gratuita, vista la stagione persa". "Crediamo che l'esempio di Asti - sottolinea il segretario Nursing Up di Piemonte e Valle d'Aosta, Claudio Delli Carri - debba essere ripreso anche nelle altre province e realtà del Piemonte".

9:23 - Antonio Conte dona 12 computer all'ospedale infantile di Torino

Antonio Conte ha donato 12 computer all'ospedale Regina Margherita: saranno utilizzati dai bambini ricoverati. Lo ha reso noto Tiziana Catenazzo, preside della scuola polo Peyron, che coordina le sezioni ospedaliere, al Corriere di Torino. "Un regalo inatteso. Avevamo parlato con lui e sua moglie Elisabetta il giorno prima, per raccontare le difficoltà in neuropsichiatria – ha raccontato Catenazzo – È un gesto di particolare attenzione e utilità, che apprezziamo tantissimo".
Conte, oggi allenatore dell'Inter, è stato calciatore e poi allenatore della Juventus ed è molto legato alla città di Torino.

9:12 – Acqui Terme valuta l'obbligo di mascherina

"Bisogna continuare a mantenere alta la soglia della nostra attenzione, rispettando le misure precauzionali per la salvaguardia della salute della comunità e dei familiari. Proprio per questo, noi sindaci del territorio stiamo valutando di predisporre una nuova ordinanza per rendere obbligatorio l'utilizzo di mascherine o, in alternativa, per chi non disponesse di tali dispositivi, foulard o sciarpe per coprire naso e bocca e da indossare quando ci si rechi in luoghi pubblici". Lo anticipa il primo cittadino di Acqui Terme (Alessandria) Lorenzo Lucchini precisando che "si tratta di una misura precauzionale per garantire il contenimento del contagio". I pazienti ricoverati attualmente per Covid-19 all'ospedale 'Mons. Galliano' sono 60, di cui una buona parte proveniente da altre strutture ospedaliere; 9 quelli in terapia intensiva. Sono 114 le persone in isolamento domiciliare obbligatorio o volontario, 34 sono risultate positive. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.