Coronavirus, raduno abusivo di motocross nel Novarese: un denunciato

Piemonte

I carabinieri forestali hanno scoperto l’evento, proibito per le misure disposte per il Covid-19, a Fara Novarese lunedì 24 febbraio. Le forze dell’ordine hanno identificato e multato per 340 euro quattro persone

I carabinieri forestali, lunedì 24 febbraio, hanno scoperto a Fara Novarese (in provincia di Novara) un raduno di motocross, organizzato nonostante i divieti imposti in tutto il territorio italiano per via del coronavirus (LA DIRETTALO SPECIALE). L’ideatore, un italiano residente in provincia di Varese, è stato denunciato per inosservanza di provvedimento delle autorità. I militari hanno inoltre fatto sapere che nella giornata odierna è stata impedita un’altra iniziativa analoga.

L’intervento dei carabinieri forestali

Le forze dell’ordine erano intervenute in seguito a diverse segnalazioni circa la presenza di moto da cross in un'area boschiva tra Sezzano e Fara Novarese. I carabinieri forestali hanno individuato e identificato quattro persone, tutte di nazionalità tedesca (che avevano anche cercato inutilmente di allontanarsi), e le hanno multate per 340 euro. Gli agenti hanno svolto accertamenti all'interno del paese, scoprendo un'altra trentina di motociclisti.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.