Litiga coi genitori e uccide il cane: arrestato nell’Astigiano

Piemonte

Un 35enne è stato ammanettato dai carabinieri a Canelli. L’uomo, che risponderà di maltrattamenti in famiglia e uccisione di animale, aveva devastato l’appartamento durante il diverbio: a scatenare la reazione violenta sarebbe stata la fine di un rapporto sentimentale 

I carabinieri sono intervenuti a Canelli (nell’Astigiano) per arrestare un 35enne con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e uccisione di animale. L’uomo, al termine di un diverbio con i propri genitori e dopo aver devastato l’appartamento nel quale risiedono, ha ucciso il cane a colpi di badile. L'episodio risale ad alcuni giorni fa.

La vicenda

Il padre e la madre dell'uomo avevano lasciato la casa perché, nel corso del diverbio, il 35enne aveva devastato l'appartamento. L'uomo sarà chiamato a rispondere di maltrattamenti in famiglia e uccisione di animale. A scatenare la reazione violenta del figlio, secondo i primi accertamenti, sarebbe stata la fine di un rapporto sentimentale.

Torino: I più letti