Spunta ordigno bellico dopo incendio sul monte Musinè, nel Torinese

Piemonte

Un proiettile da mortaio è stato ritrovato, durante le operazioni di spegnimento del rogo, a distanza dal centro abitato

Un proiettile da mortaio è stato rinvenuto tra Val della Torre e Caselette, nel Torinese, durante le operazioni di spegnimento di un incendio divampato sulle pendici del monte Musinè. L’ordigno risale alla Seconda Guerra Mondiale ed è stato trovato dai volontari del corpo antincendi boschivi (Aib) di Bussoleno (Torino). Il rogo, spento dopo oltre 12 ore, dodici ore, era partito in frazione Brione.

Transennata l'area

Il proiettile è stato ritrovato a distanza dal centro abitato che, quindi, non dovrà essere evacuato durante le operazioni per il disinnesco. I carabinieri hanno transennato l'area in attesa che gli artificieri del 32esimo reggimento genio guastatori di Fossano, nei prossimi giorni, disinneschino l’ordigno.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.