Torino, protesta in piazza contro la tecnologia 5G: "Non siamo cavie"

Piemonte

Circa 300 persone hanno manifestato oggi, in occasione della giornata internazionale contro la sperimentazione della tecnologia 5G, con una serie di interventi in piazza Castello 

Circa 300 persone hanno manifestato oggi a Torino in occasione della giornata internazionale contro la sperimentazione della tecnologia 5G, con una serie di interventi che si sono tenuti in piazza Castello. "Sugli effetti della tecnologia 5G non ci sono ancora studi sufficienti - spiega un portavoce della protesta - La prima sperimentazione inizia da Torino? Noi non siamo cavie. Prima di procedere, bisogna essere sicuri che le onde del 5G non siano nocive per le persone, per gli animali e per l'ambiente".

Le parole dei manifestanti

I manifestanti hanno fatto emergere quelle che ritengono essere le criticità della nuova tecnologia: "Quale futuro con il 5G?. Installazione di migliaia di antenne in ogni dove, anche vicino a scuole e ospedali. E possibili danni irreparabili alla salute, abbattimento degli alberi che ostacolano la trasmissione del segnale, aumento delle radiazioni elettromagnetiche h24, controllo sociale capillare".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.