Eternit bis, Schmidheiny rinviato a giudizio a Vercelli

Piemonte
Foto di archivio

L’imprenditore svizzero è chiamato a rispondere di omicidio volontario in relazione alla morte di 392 persone provocata, secondo l'accusa, dall'amianto lavorato nello stabilimento di Casale Monferrato. Il processo si aprirà a Novara il 27 novembre 

Stephan Schmidheiny è stato rinviato a giudizio a Vercelli per il caso Eternit bis. Il processo si aprirà in Corte d'Assise a Novara il 27 novembre, con l’imprenditore svizzero chiamato a rispondere di omicidio volontario in relazione alla morte di 392 persone provocata, secondo l'accusa, dall'amianto lavorato nello stabilimento di Casale Monferrato (Alessandria) della multinazionale. A disporre il rinvio a giudizio è stato il gup Fabrizio Filice. 

Difesa Schmidheiny: "Delusi ma fiducia nella giustizia"

Astolfo Di Amato, avvocato difensore di Schmidheiny insieme a Guido Carlo Alleva si è detto "deluso" per il rinvio a giudizio del suo assistito, "ma per fortuna il procedimento non finisce qui. Nel primo processo abbiamo avuto ragione - ha dichiarato - e se il gup ci avesse dato ragione dall'inizio sarebbe andata meglio per tutti. E credo che anche in questo caso sarebbe stato più opportuno ascoltare le nostre ragioni. Abbiamo fiducia nella giustizia", ha concluso il legale.

Afeva: "Tutti hanno diritto ad avere giustizia"

"Tutti hanno diritto ad avere giustizia. Se Schmidheiny fosse stato giudicato da un tribunale monocratico a Vercelli per omicidio colposo avremmo perso, per via della prescrizione, l'80% della rappresentanza delle 392 persone morte per mesiotelioma. Adesso, anche se l'imputazione è molto delicata, lotteremo". È quanto ha dichiarato Nicola Pondrano, ex lavoratore della Eternit e rappresentante della Afeva, Associazione familiari vittime dell'amianto. "Per il momento - aggiungono dall'Afeva - è una grande soddisfazione. C'è stato un grande impegno anche da parte del giudice dell'udienza preliminare, che ha redatto un'ordinanza particolarmente accurata andando ad esaminare tutte le eccezioni sollevate dalle difese".  

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24