Sequestro di 233 taser in arrivo da Londra: un arresto nel Vercellese

Piemonte

La Digos, con l'aiuto della Interpol di Roma e della National Crime Agency britannica, ha requisito il pacco pieno di macchinari. L’uomo, senza precedenti, si è giustificato affermando di essere interessato a guadagnare con la vendita di oggetti su piattaforme online

La Digos della polizia di Vercelli, in collaborazione con la Interpol di Roma e la National Crime Agency britannica, hanno sequestrato 233 taser. Gli agenti hanno successivamente arrestato un italiano, residente nel Vercellese, per l’importazione illegale degli strumenti che producono scariche elettriche con lo scopo d’immobilizzare chi le subisce. L'uomo, senza alcun precedente, si è giustificato affermando di essere interessato a guadagnare con la vendita degli oggetti su piattaforme online.

Le indagini

L'attività investigativa è nata in seguito alla segnalazione del Servizio per la cooperazione Internazionale di polizia su alcune spedizioni sospette provenienti dall'estero e dirette nel Vercellese. Una, in particolare, è stata costantemente monitorata all'estero dal Centro di smistamento postale dell'aeroporto londinese di Heathrow. La Digos ha così intercettato il pacco, scoprendo al suo interno, oltre ai taser, anche una paletta di segnalazione, un lampeggiante, 22 paia di manette, una pistola a gas compresso senza tappo rosso e altri materiali simili a quelli in uso alle forze dell'ordine. In seguito a ulteriori accertamenti, gli agenti hanno sequestrato in diverse città altre armi, come katane e balestre.

Torino: I più letti