Torino, insulti e minacce ai controllori Gtt: intervengono carabinieri

Piemonte
Immagine di archivio (ANSA)

Una cinquantina di persone ha protestato per la coda allo sportello per il rinnovo dell’abbonamento ai mezzi pubblici per i disoccupati. Dei dipendenti, che avevano comminato delle multe ad alcuni presenti, sono stati riconosciuti e strattonati 

Momenti di tensione oggi a Torino, allo sportello in corso Francia della Gtt, l’azienda di trasporto pubblico locale. Una cinquantina di persone ha protestato per la coda allo sportello per il rinnovo dell’abbonamento per i disoccupati: un gruppo ha bloccato l'accesso ad alcuni dipendenti dell'azienda e, poi, ha strattonato e insultato alcuni controllori colpevoli, a loro dire, di averli multati in precedenza.

Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri

Per calmare gli animi, ed evitare che la situazione degenerasse, è stato necessario l'intervento dei carabinieri. "Qui c'è un unico sportello per la consegna degli abbonamenti semestrali agli utenti disoccupati e per l'assistenza alla clientela - spiega un rappresentante dei lavoratori -. Di qui, poi, passano anche alcuni controllori diretti al lavoro, che spesso vengono riconosciuti e insultati. Inoltre non c'è un dispositivo di smistamento della coda e le discussioni sono all'ordine del giorno".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24